Incidente Santa Giustina, muore giovane schiacciato da un masso

Pomeriggio di sangue sulle rive del Piave. Incidente a Santa Giustina: un giovane è stato schiacciato da un masso instabile mentre si stava tuffando in acqua. Muore in ospedale.

Non hanno potuto fare nulla i soccorsi, giunti tempestivamente, per salvare il giovane quindicenne che è stato schiacciato da un masso instabile a Santa Giustina. Mentre si stava tuffando nelle acque del fiume Piave il giovane è stato travolto da una grossa roccia, pesante vari quintali, che non gli ha lasciato scampo. Stando alle prime ricostruzioni il ragazzo si sarebbe arrampicato su una roccia, provocando forse lui stesso il distacco dell’altro pesante masso. Trasportato con urgenza all’ospedale, per il giovane non c’è stato niente da fare. Le indagini ora sono in corso per chiarire la dinamica dell’incidente e fare luce sui punti oscuri della vicenda, compreso comprendere e valutare responsabilità di terzi nell’incidente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Trentino Alto Adige: maltempo, frane e smottamenti

Incidente Santa Giustina: la dinamica

Dopo che il ragazzo di 15 anni è salito su una roccia per tuffarsi in acqua, un altro masso pesante quintali si sarebbe staccato finendo per travolgerlo. Subito gli amici del giovane si sono attivati e hanno chiesto aiuto, con carabinieri, personale medico e vigili del fuoco che sono arrivati sul posto. I pompieri hanno impiegato decine di minuti per la complicata liberazione del giovane intrappolato che, trasportato d’urgenza in ospedale in elicottero è tragicamente morto durante il viaggio. Nella tarda serata di oggi sono state rese note le generalità della vittima: si tratta di Alessio Bortoluzzi, un cittadino di Belluno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli: presenta sintomi Covid ma è altro. Condizioni gravi