Arizona, dramma al parco acquatico: uomo muore incastrato in un tubo

Negli Stati Uniti un uomo è morto dopo essersi incastrato nel tubo di sostegno di uno scivolo in un parco acquatico.

Un uomo è morto in un parco acquatico in Arizona, negli Stati Uniti. Secondo gli investigatori l’uomo è entrato nella struttura, che in quel momento era chiusa, per motivi ancora non chiari. Una volta dentro ha fatto un bagno in una delle piscine per poi dirigersi verso uno dei tubi di sostegno di uno scivolo. Probabilmente l’uomo lo ha scambiato per lo scivolo vero e proprio a causa del buio. La vittima è poi rimasta incastrata nel tubo per diverse ore prima che lo sceriffo della città lo ritrovasse e desse l’allarme. I soccorsi hanno avuto molte difficoltà a raggiungere il tubo in cui si trovava l’uomo; purtroppo una volta tirato fuori i medici hanno potuto solo constatare il decesso.

LEGGI ANCHE >>> Scuola, obbligatorie le mascherine anche alle elementari

Uomo muore al parco acquatico, continuano le indagini

parco acquatico arizona
Uomo muore in un acquapark in Arizona (Wikimedia Commons)

Gli investigatori hanno cominciato le indagini per chiarire le circostanze della morte di un uomo in un parco acquatico dell’Arizona. Secondo alcune testate giornalistiche americane la vittima sarebbe un senzatetto di 31 anni la cui identità non è ancora stata rivelata. L’unica testimonianza per ora è quella del sergente Kevin Watts, che ha sentito per primo le grida della vittima e ha chiamato i soccorsi. Secondo il sergente non è facile arrivare nel punto in cui è morto l’uomo, per cui le indagini dovranno far luce sui motivi che lo hanno spinto ad andare lì. Nel frattempo probabilmente verrà fatta un’autopsia sul cadavere per accertare la causa della morte. Quando i soccorritori sono riusciti ad estrarre l’uomo dal tubo infatti era già morto: ha smesso di rispondere agli stimoli dei paramedici intorno alle 7 del mattino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> In Australia obbligatorio il vaccino per il coronavirus