In Australia obbligatorio il vaccino per il coronavirus

L’Australia ha deciso di rendere obbligatorio il vaccino per il coronavirus: lo annuncia il primo ministro Morrison.

Da mesi ormai le ricerche di un vaccino contro il coronavirus vanno avanti senza sosta. C’è però un paese che ha già deciso di renderlo obbligatorio quando sarà scoperto. L’Australia infatti ha intenzione di rendere obbligatoria la vaccinazione non appena il farmaco sarà disponibile. L’annuncio arriva dal primo ministro Scott Morrison, che ha aggiunto che il governo australiano ha firmato un accordo con la casa farmaceutica AstraZeneca. Il farmaco a cui avranno accesso tutti i cittadini australiani è quello che stanno sviluppando i ricercatori dell’università di Oxford. Secondo il governo i vaccini arriveranno all’inizio del 2021, quando dovrebbero arrivare i risultati della fase 3 della sperimentazione. Le uniche eccezioni alla vaccinazione obbligatoria saranno legate ad eventuali controindicazioni mediche individuali.

LEGGI ANCHE >>> Bollettino Covid 19 agosto: 642 i nuovi casi positivi

Coronavirus in Australia, la situazione prima del vaccino

australia vaccino coronavirus
Il primo ministro dell’Australia Scott Morrison (Getty Images)

L’Australia ha deciso di rendere obbligatorio il vaccino contro il coronavirus. Questa decisione servirà a ridurre la possibilità di una nuova ondata di contagi come quella registrata all’inizio dell’anno. Nonostante le politiche restrittive del governo australiano guidato da Scott Morrison i casi nel paese sono stati molti. Dall’inizio della pandemia infatti ci sono stati quasi 24mila casi su una popolazione di circa 25 milioni di persone. Il numero dei contagi adesso è sotto controllo, grazie alla scelta del governo di imporre il lockdown.  La crisi sanitaria però non è ancora risolta. Lo stato di Victoria, nella parte sud-orientale dell’isola, ha prolungato lo stato d’emergenza al 13 settembre. Anche nella vicina Nuova Zelanda la situazione torna a scaldarsi. Dopo 102 giorni senza contagi infatti nella capitale Auckland ci sono stati 13 positivi al tampone. Per questo motivo i deputati dell’opposizione hanno chiesto alla presidente Jacinda Ardern di rinviare le elezioni programmate per questo autunno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caprera, turista padovana annegata durante un’immersione