Cortina Summer Party: in fila in auto per il tampone

Dopo il Cortina Summer Party il sindaco della città fa sottoporre tutti i partecipanti al tampone. La decisione dopo il ricovero di un partecipante.Lo scorso 20 agosto, a Cortina, sui prati di Socrepes, erano in circa 500 al Summer Party; tra loro anche il sindaco e personaggi di spicco come Alessandro Benetton e Kristian Ghedina. La notizia della positività al Covid-19 di un ragazzo 26enne romano di rientro dalla Sardegna, ha fatto scattare l’allarme rosso su quell’evento. Il ragazzo, dopo aver manifestato i sintomi da Covid-19, è stato ricoverato con polmonite da Covid all’ospedale San Martino di Belluno.

A seguito di questa notizia il sindaco di Cortina, Gianpiero Ghedina, di comune accordo con il direttore del Dipartimento di Prevenzione della Usl, ha deciso di avvertire in via precauzionale tutti i partecipanti al Summer Party al fine farli sottoporre al tampone. E così che questo pomeriggio si sono tutti ordinatamente disposti in fila in automobile per sottoporsi al tampone. Prelievi effettuati in modalità drive-in, sul retro dello stadio olimpico del ghiaccio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Roma, scoperto cadavere in una fontana di Villa Pamphili

Cortina Summer Party: tamponi a tutti i partecipanti

Cortina Summer Party, prelievi per tampone
Cortina Summer Party, prelievi per tampone (Getty Images)

La decisione ha carattere precauzionale, in quanto il party organizzato dalla Red Squirrel Events con il supporto del Comune di Cortina e della fondazione 2021 è stato svolto all’aperto, con il rispetto delle indicazioni per la sicurezza. Anche il numero dei partecipanti è stato dimezzato rispetto agli scorsi anni. Al party erano presenti anche lo stesso sindaco di Cortina e il presidente della fondazione Cortina 2021, Alessandro Benetton, che hanno dato il benvenuto alla serata. All’evento ha preso parte anche il campione di sci Kristina Ghedina.

Da qui la decisione presa dal sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina, in accordo con il direttore del Dipartimento di prevenzione della Usl, di avvertire in via precauzionale tutti i partecipanti a sottoporsi al tampone. Prelievi effettuati in modalità drive-in sul retro dello stadio olimpico del ghiaccio di Cortina. E si è formata una lunga coda di auto che pazientemente hanno atteso il loro turno.