Terremoto a Mirandola: paura tra la popolazione. Scossa dopo le 7

Paura a Mirandola per una scossa di terremoto che ha spaventato la popolazione nella mattina di oggi. Poco dopo le 7 la terra ha tremato e i ricordi sono volati subito al 2012.

Preoccupazione in gran parte dell’Emilia Romagna e, in particolare, nel modenese. A pochi chilometri da Mirandola è stato localizzato l’epicentro di una scossa di terremoto che è stata avvertita chiaramente dalla popolazione. A individuare il movimento tellurico è stata la Sala Sismica INGV di Roma. Una scossa di piccola intensità, 2.4, ma che ha svegliato la popolazione del modenese e ha fatto riaffiorare i ricordi del 2012, quando due terremoti a distanza di nove giorni l’uno dall’altro causarono morte e distruzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i dati dell’ultimo bollettino italiano 

Scossa a Mirandola: epicentro del terremoto a 2 km dal paese

Nel 2012 furono 28 le vittime e oltre 300 i feriti, bilancio di due scosse dalla forte entità. Stamani un terremoto decisamente di minore intensità, ma abbastanza forte da rievocare i ricordi di 8 anni fa. Risveglio amaro per molti abitanti della provincia di Modena: l’epicentro è stato individuato a 4 km di profondità e a 2 chilometri di distanza dal centro di Mirandola.

Emilia e quel terremoto del 2012

8 anni fa il terremoto localizzato nella zona ebbe una magnitudo di 6.1, e provocò gravi danni agli edifici. Furono 28 in totale le vittime in tutta la regione, centinaia i feriti. La scossa fu avvertita anche in Pianura Padana, arrivano anche in Francia, Austria e Svizzera. La scossa più grande ci fu la notte del 12 maggio 2012, alle ore 4, sorprendendo praticamente tutta la popolazione nel sonno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Terremoto in Cile: gli ultimi aggiornamenti