Ritorna eMule in una nuova versione beta dopo 10 anni

Dopo oltre dieci anni gli sviluppatori di eMule hanno aggiornato lo storico programma P2P.

Da alcuni giorni è disponibile sul sito della community responsabile degli sviluppi di eMule una nuova versione del software. È la versione beta 0.60a, che dovrebbe in breve andare a sostituire la release attuale, la 0.50a, non più aggiornata dal 7 aprile 2010. La notizia circola già da alcune settimane sui forum di appassionati presenti nella community che sostiene questa popolare applicazione degli anni Duemila.

Dominante in quegli anni e poi progressivamente caduto in disuso, eMule è stato per lungo tempo il più famoso programma per scaricare file. È basato sul protocollo di condivisione P2P, oggi ancora utilizzato da altri software per scambiare file tra i computer di milioni di utenti in tutto il mondo. Oltre che per scaricare illegalmente musica, film e altri materiali protetti da copyright eMule ha anche permesso di “salvare” moltissimi file altrimenti destinati all’oblio.

Verso la fine degli anni Duemila la crescente popolazione di persone attive su Internet ha cominciato a mostrare preferenza per altre forme di pirateria informatica. Servizi di hosting temporaneo come RapidShare e MegaUpload permettevano di scaricare direttamente – e molto spesso più rapidamente – i file da un’unica sorgente. Da quel momento in poi eMule non è rimasto più al passo dei cambiamenti e dell’evoluzione degli utenti su Internet.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Distribuivano film illegalmente, smantellato gruppo di pirateria informatica

Le caratteristiche di eMule 0.60a

eMule nuova versione beta
(Wikipedia)

La versione beta aggiornata di eMule ha mantenuto lo storico logo con il mulo e introdotto una serie di funzionalità nuove. È presente un sistema più efficiente di recupero dei file danneggiati, e l’intera applicazione dovrebbe in generale essere più stabile. L’interfaccia grafica è invece rimasta invariata rispetto a quella abituale, probabilmente per mantenere e rafforzare l’identità del prodotto tra i vecchi fan.

Al momento eMule 0.60a può girare soltanto su sistemi Windows. È peraltro molto improbabile, secondo gli addetti, che una nuova versione per Mac possa arrivare in tempi brevi.