Il dolore di Mara Venier: “Non tornerò più a Venezia”

Mara Venier e il dolore di Venezia – Si tratta di una delle conduttrici più note della televisione italiana. Lavoratrice instancabile, tanto da aver condotto anche durante il lockdown. In città però non tornerà più.

Volto sia della Rai che di Mediaset, Mara Venier non ha certo bisogno di presentazioni. La famosa conduttrice non è venuta meno al suo impegno anche durante i difficili mesi di quarantena, quando anche con un piede rotto (per un incidente domestico) ha presentato Domenica In in uno studio orfano del pubblico. Perché la tv è intrattenimento, e specialmente in quel momento storico la gente aveva bisogno di essere intrattenuta. La vediamo spesso e volentieri con il sorriso, lavoratrice instancabile e sempre positiva. Dietro ai riflettori è, ovviamente, anche lei una persona normale. Con sofferenze e dolori. Alcuni di questi li ha esternati in una recente intervista al Corriere della Sera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Mara Venier, ultima stagione in tv?

Mara Venier e Venezia, la città della madre

Mara Venier, Domenica In
Mara Venier (Getty Images)

Mara Venier, che nei mesi scorsi aveva dichiarato che la prossima stagione televisiva potrebbe anche essere l’ultima della sua carriera, ha parlato della sofferenza causata dalla scomparsa della madre, avvenuta sei anni fa per Alzheimer. E proprio partendo dal fatto che il rapporto con la genitrice era, per definizione della stessa Venier, “forte e duraturo“, la conduttrice parla del dolore provocato dalla sua scomparsa. Una sofferenza così accentuata, ancora oggi, che la Mara nazionale ha dichiarato di aver difficoltà a tornare a Venezia, città nella quale la madre è cresciuta e dove ci sono ancora troppe cose che la ricordano. Nel periodo che seguì la morte della genitrice, ammette la Venier, Maria De Filippi fu di grande aiuto e vicinanza.

Mara Venier: ritorno in tv il 13 settembre

In tutto ciò Mara Venier è pronta per tornare al timone di Domenica In. L’appuntamento per tutti è per il prossimo 13 settembre su Rai1.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Come sta Berlusconi