Silvio Berlusconi migliora: “Conforta il quadro clinico”

Silvio Berlusconi, affetto da Covid-19 e ricoverato all’ospedale San Raffaele, migliora. Il nuovo bollettino emesso regala speranze ed ottimismo

Silvio Berlusconi migliora ed è più che mai deciso a vincere la battaglia contro il Covid-19. Il leader di Forza Italia è ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano ma le sue condizioni sono in miglioramento. Come si legge nel bollettino emesso dal prof. Zangrillo, suo medico personale nonché primario del reparto di Terapia Intensiva del nosocomio meneghino, “conforta il quadro clinico“. L’ex premier è in ospedale dallo scorso 3 settembre, quando fu ricoverato per una polmonite bilaterale, primi sintomi del Sars-Cov-2. Berlusconi, nonostante il ricovero in ospedale, non ha mai smesso di lavorare, pur sottoponendosi a tutte le cure del caso. D’altronde si è in piena campagna elettorale tra Referendum ed elezioni Regionali e, pur se via telefono, il leader non ha voluto far mancare la sua vicinanza al partito ed ai candidati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, lockdown totale in Israele: è il primo paese al mondo

Silvio Berlusconi: anche i figli contagiati

E proprio per mostrare il suo apporto, negli scorsi giorni è intervenuto telefonicamente ad un comizio per incoraggiare i suoi candidati. Il leader di Forza Italia ha dovuto rivedere i suoi piani causa Covid; nelle intenzioni iniziali, infatti, c’era almeno una visita in Campania ed a Napoli per supportare Stefano Caldoro, candidato Forza Italia per la poltrona di governatore ma anche per qualche incursione nelle altre Regioni dove si va al voto. Ed invece ha dovuto ridisegnare il suo programma.

Tra l’altro la famiglia Berlusconi è stata colpita quasi in toto dal Coronavirus; i figli Barbara e Luigi sono risultati positivi in concomitanza con il padre, mentre qualche giorno dopo è risultata contagiata anche la primogenita Marina. Solo Piersilvio, al momento, sembra essersela scampata.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Bollettino Covid-19 11 settembre: crescono contagi e ricoveri