Alessandria, medico va al lavoro col Covid: “È solo febbre”

Alessandria, medico con Covid ricoverato – Caos all’ospedale Santi Antonio e Biagio di Alessandria. Un medico si è recato per vari giorni al lavoro con il Covid, ma per lui era una semplice influenza. Test a tappeto.

Test e tamponi a tappeto all’ospedale Santi Antonio e Biagio di Alessandria. Qui un medico per vari giorni si è recato al lavoro con il Covid, ma per lui si trattava di una banale influenza. “È solo qualche linea di febbre” aveva minimizzato ai colleghi e agli addetti alla sicurezza posti all’entrata della struttura medica. Così era riuscito a superare i controlli e a lavorare nel reparto di Ginecologia dell’ospedale.

Ora il medico è ricoverato all’ospedale dopo l’aggravarsi delle sue condizioni e in tutta la struttura l’allarme è massimo, soprattutto nel reparto di Ginecologia e Ostetricia dove il dottore lavorava.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura scuole, i consigli di Save the Children 

Alessandria, ricoverato medico con Covid. I provvedimenti dell’ospedale

Alessandria medico al lavoro covid
Medici al lavoro in ospedale (Getty images)

Dall’ospedale fanno sapere come subito ci si sia attivati per sottoporre a test e tampone quante più persone possibili all’interno della struttura e in particolar modo nel reparto di riferimento. “Controlli a tappeto” comunicano dall’azienda ospedaliera, che subito ha attivato alcuni provvedimenti volti a massimizzare i controlli all’ingresso dell’edificio. A ogni accesso è stato predisposto un check point con la presenza di personale di sicurezza, fornito di scanner per la misurazione della temperatura corporea e gel antisettico per le mani.

Il dottore, ricoverato dopo l’aggravarsi delle sue condizioni, viene costantemente monitorato all’interno della struttura.

Covid, per entrare in Sardegna test obbligatorio

Intanto per entrare in Sardegna da lunedì diventerà obbligatorio risultare negativi al test sierologico, con documentazione che attesti di godere di buona salute. Per chi è impossibilitato a effettuarlo, previsto tampone all’ingresso in regione con risposta entro 48 ore. Per la riapertura delle scuole, prevista per il 22 settembre, disposta la capienza massima all’80% del totale sui mezzi di trasporto pubblico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i dati dell’ultimo bollettino italiano