Friuli: incendio alla Snua di Aviano, l’appello del sindaco

Nella prima serata di oggi è scoppiato un incendio presso una ditta di Aviano, in Friuli. Le fiamme hanno colpito la Snua, azienda adibita allo smaltimento dei rifiuti.

Cesenatico, incendio in hotel: evacuata la struttura
Vigili del Fuoco (pixabay)

Ad Aviano, comune del Friuli Venezia Giulia, da pochi minuti è scoppiato un incendio presso una ditta che si occupa dello smaltimento dei rifiuti. Si tratta della Snua, dove ha preso fuoco nello specifico una sezione dove è raccolto materiale secco non riciclabile.

La colonna di fumo, densa e nera, che si è alzata nel cielo è visibile a chilometri di distanza: anche a Pordenone (a oltre 10 chilometri) è visibile la nube tossica. Pronto l’intervento dei vigili del fuoco, con il sindaco che ha invitato tutti i cittadini a tenere le finestre chiuse.

Nell’incendio sarebbe stata coinvolta una persona rimasta ferita.

Incendio alla Snua di Aviano: una persona ferita. Indagini in corso

incendio Aviano snua
Vigili del Fuoco al lavoro (Getty Images)

Ancora non sono chiare le cause che hanno portato all’incendio. Sul posto sono arrivate le pattuglie locali dei vigili del fuoco, oltre alle forze dell’ordine che spente le fiamme inizieranno con i rilevamenti e le indagini del caso.

Una persona è rimasta ferita nell’incendio ma non sarebbe in gravi condizioni. Si attendono comunque aggiornamenti in merito.

Agli abitanti di Aviano e dei paesi limitrofi, tra i quali Roveredo, San Quirino, e Porcia il sindaco di Aviano, Ilario De Marco Zompit, ha lanciato un appello; quello di chiudere le finestre di casa per evitare che i fumi tossici possano entrare all’interno delle abitazioni. Il divieto, poi di recarsi in luoghi all’aperto e in prossimità dell’impianto.

La Snua intanto ha informato che l’incendio sarebbe stato domato dai pompieri, ma le fiamme hanno causato ingenti danni alla struttura e al capannone di compostaggio. Il fuoco non ha interessato il settore dei rifiuti plastici né gli uffici della ditta.