Monza-Spal, l’arbitro da champions per Berlusconi: la scelta

Un arbitro di lusso per la gara inaugurale della Serie B, Monza Spal. I vertici dell’arbitraggio italiano nella serie cadetta

Orsato
Orsato

Rivoluzione nel mondo dell’arbitraggio. Orsato, noto arbitro internazionale, dirigerà infatti la gara inaugurale della Serie B, nella sfida tra Monza e Spal. La neopromossa squadra lombarda di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani – in un amarcord a tinte rossonere – e la neoretrocessa Spal, daranno il via alla serie cadetta sotto gli occhi probabilmente del miglior arbitro in circolazione.

Nelle stagioni passate gli arbitri di serie A non potevano dirigere partite delle leghe minori. Da questa stagione invece, la Commissione Arbitri Internazionale A e B si uniranno con ben 48 arbitri (non più 21) guidati da Rizzoli. Dalla finale di Champions League – culmine di una rispettabilissima carriera – al U Power Stadium di Monza. Orsato vanta in carriera più di 440 apparizioni tra i professionisti di cui la metà in serie A.

Can A e Can B, la nuova formula dell’arbitraggio italiano

Orsato e Dani Alves
Orsato e Dani Alves (Gettyimages)

Negli ultimi dieci anni siamo stati abituati a vedere solo arbitri di un certo livello (almeno sulla carta) in serie A e arbitri di categoria inferiore in serie B. La retrocessione nella serie cadetta era semmai una punizione per gli scarsi risultati dell’arbitro in campo. Da quest’anno invece Rizzoli, confermato capo designatore, avrà a disposizione una squadra di ben 48 arbitri, contro i 21 della scorsa stagione calcistica.

L’unificazione tra Can A (commissione arbitri internazionale) e Can B, porterà arbitri anche di grande blasone a dirigere partite di categorie inferiori. È il caso di Daniele Orsato di Schia, arbitro di grande esperienza che in agosto ha arbitrato proprio la finale di Champions League tra PSG e Bayern Monaco. Adesso dovrà invece arbitrare la gara inaugurale della Serie B tra Monza e Spal, in programma venerdì 25 settembre alle 16,45. Certo è che grazie all’approdo di quel che è stata la storica dirigenza milanista – Berlusconi e Galliani – a Monza, dalla Serie B alla Coppa dei Campioni è un attimo.