Alberto Angela: “Ho rischiato grosso”. Cosa è successo

Alberto Angela è uno dei volti più noti e apprezzati della televisione italiana. Il conduttore e divulgatore ha raccontato un retroscena che lo ha visto rischiare la vita

alberto angela

Alberto Angela non ha di certo bisogno di particolari presentazioni. Conosciuto praticamente da tutto il pubblico italiano, con le sue storie, avventure e racconti mette d’accordo almeno tre generazioni di appassionati. Grandi e più giovani lo seguono sul piccolo schermo, in tanti ascoltano i podcast che lo vedono raccontare qualche vicenda storica particolare, altri comprano i suoi tanti libri di approfondimento. Celebri i suoi speciali su Cleopatra, su Pompei e l’antica Roma in generale.

Alberto Angela però ha viaggiato praticamente in tutto il mondo, visitando anche luoghi lontani e impervi. Il tutto per amore della divulgazione storica e scientifica. Pochi anni fa, grazie a uno speciale che ha realizzato nella città di Napoli, il sindaco De Magistriis lo ha insignito della cittadinanza onoraria del comune campano.

Tra le mille esperienze passate da Alberto Angela però ce ne è anche qualcuna particolarmente rischiosa. Tra queste, ha raccontato, una in Mozambico nella quale se l’era passata veramente brutta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Le Iene, aggressione da parte dei Casamonica

Alberto Angela: “In Mozambico terribile tempesta”

Getty Images

Alberto Angela ospite di Francesca Fialdini a Da noi… a ruota libera ha rivelato un aneddoto di qualche tempo fa quando, in Mozambico, se l’era vista veramente brutta. Il noto divulgatore ha raccontato che durante un viaggio in barca una violenta tempesta aveva colto di sorpresa tutto il gruppo, al punto da far pensare al peggio qualche presente “Addirittura c’era chi piangeva. Per darci forza cantavamo…” ha raccontato il figlio di Piero ricordando quei momenti concitati.

Alberto Angela vs Temptation Island
Alberto Angela (Screenshot)

Poi, però, la barca è riuscita a tornare al porto, pur con qualche grande spavento di troppo. Il conduttore poi ha voluto mettere in risalto le bellezze della nostra penisola, spiegando come “…molte città nostrane potrebbero tranquillamente essere capitali europee, o in passato lo sono state.”