Elicottero si schianta sulla montagna: il tragico bilancio dell’incidente

L’incidente è avvenuto nella serata di ieri il Valle D’Aosta. Un elicottero si è schiantato contro la montagna e il bilancio è di quelli tragici: un morto e un ferito.

Getty Images

Val D’Aosta, incidente in elicottero – Sono ancora in corso gli accertamenti del caso sulla dinamica dello schianto avvenuto ieri sul Breithorn. In Val D’Aosta lo scorso pomeriggio tragico incidente nel quale ha perso la vita un dirigente d’azienda bresciano. Alfredo Buda, questo il suo nome, è morto a seguito del terribile schianto del suo elicottero privato contro una parete rocciosa. Con lui c’era il copilota, Giorgio Oliva, che è stato trasportato in codice rosso in ospedale dai soccorsi arrivati in serata. Preoccupano le sue condizioni: è stato ritrovato dal personale medico in stato di ipotermia.

Le operazioni di soccorso sono state rese più complicate dal meteo che, oltre i 3000 metri, ha ostacolato i soccorritori. Una fitta nebbia infatti ha costretto i soccorsi a procedere via terra, arrivando al luogo dell’incidente attorno a mezzanotte. L’elicottero da turismo che aveva mandato un segnale d’allarme nella zona di Cime bianche, a quota tremila metri. Per Alfredo Buda non c’è stato niente da fare.

Incidente: elicottero si schianta in montagna, muore dirigente aziendale

sondrio uomo muore dirupo
Elicottero vigili del fuoco (Getty Images)

Mentre per Buda non c’è stato niente da fare i soccorsi hanno trasportato Oliva all’ospedale di Berna. Preoccupa lo stato di ipotermia nel quale è stato ritrovato e aggiornamenti sulle sue condizioni sono attesi nelle prossime ore. Le squadre di soccorso sono arrivate all’incirca a mezzanotte sul luogo dell’incidente, avvenuto oltre i 3000 metri. Da chiarire ancora le cause che hanno portato allo schianto, forse fatali sono state le condizioni climatiche e la fitta nebbia.

Getty Images

Cervinia, polemica per l’apertura della stagione

Sempre in Val D’Aosta, a Cervinia, hanno creato polemica le file per la riapertura della stagione sciistica. Lunghe code agli impianti di risalita e persone ammassate: foto e video diventati virali proprio nel giorno in cui il Premier Conte ha varato norme ancor più restrittive per contenere il contagio da Covid.

POTREBBE INTERESSARTI–> Conte presenta le nuove norme