Covid, un Presidente di Serie A positivo: è ricoverato a Milano

Brutte notizie arrivano per quanto riguarda il mondo del calcio. Un Presidente di Serie A, infatti, è risultato positivo al Covid-19. E’ ora ricoverato presso l’Ospedale San Paolo di Milano

Cairo (getty images)
Cairo (getty images)

Nuova tegola si abbatte sul mondo del calcio. Urbano Cairo, una delle personalità di spicco per la stampa, la Serie A e per il mondo dello sport, è risultato positivo al Covid-19. Secondo quanto riporta Dagospia, il Presidente del Torino sarebbe ricoverato nel reparto di malattie infettive presso l’Ospedale San Paolo di Milano. Lì nella giornata di oggi Cairo aveva effettuato tutti gli accertamenti del caso, per poi iniziare la cura. Il Presidente di Rcs verrà curato con il farmaco Remdesivir. Un grande in bocca al lupo di buona guarigione per Urbano Cairo!

LEGGI ANCHE >>> Lorenzo Sonego batte Djokovic: il profilo del ragazzo prodigio

Covid e Serie A, nuovo contagio illustre: il calcio trema

Cairo (getty images)
Cairo (getty images)

Il mondo del calcio sta affrontando con grande difficoltà la situazione legata al Coronavirus. La stagione 2020-21 è partita all’insegna delle bolle, dei controlli e soprattutto dell’incertezza. Prima il focolaio in casa Genoa, poi il Napoli e la querelle con la Juventus, per non parlare dei diversi casi riscontrati in Juventus, Inter e Milan. Il Covid dimostra per l’ennesima occasione di non guardare in faccia nessuno, neanche personalità di grande lustro e importanza. Risalgono alle ultime settimane, infatti, i contagi di Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo, che ha anche polemizzato con il ministro Spadafora. Entrambi i campioni erano asintomatici e hanno sconfitto il virus. Ora tocca a Cairo, personalità illustre nel calcio come Presidente del Torino e di spicco anche per le questioni in Lega Serie A. Il primo tifoso dei piemontesi dovrà ora riuscire a vincere la sfida più importante, quella contro il Coronavirus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Paolo Del Debbio processa la Cina: “Virus creato in laboratorio”