Investito da un’auto: muore a 35 anni artista napoletano

Serata di grande tristezza a Napoli. Un artista napoletano di 35 anni, infatti, è morto dopo essere stato investito da un’automobile. Ferita la ragazza che era con lui

Maradona Silenti
Maradona Silenti

Un drammatico decesso ha sconvolto tutta la città di Napoli e non solo. Michele Silenti, un artista molto conosciuto nel luogo, è morto mentre stava attraversando la strada. Aveva solo 35 anni. Michele si trovava in Piazza Poderico nella zona dell’Arenaccia, quando è stato travolto. Il pilota dell’automobile implicata nell’incidente era guidata da un 59enne che sarà ora sottoposto ai test sierologici. Sul posto sono arrivati prontamente sia l’ambulanza del 118 che la Polizia Municipale, ma non c’è stato niente da fare per Silenti. Anche la ragazza che era con lui è stata coinvolta nell’incidente, ma per fortuna è rimasta solo ferita.

LEGGI ANCHE >>> Nuovo lockdown: l’annuncio del Paese

Investito ragazzo napoletano: Michele Silenti e una vita da artista

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Silenti (@mike__silenti) in data:


Michele Silenti era riuscito a farsi conoscere molto in quel di Napoli, ma anche al di fuori. La sua passione per l’arte e la grafica è un viatico che difficilmente poteva restare inosservato. Michele, o come si faceva chiamare su Instagram Mike, amava dedicarsi a dipinti, quadri, disegni e dipinti murali di tutti i tipi. Si mostrava dunque aperto a qualsiasi cosa rappresentasse l’arte grafica in tutte le sue forme. Silenti aveva, infatti, una pagina Facebook dove era solito pubblicare e condividere tutte le sue opere. Il ragazzo aveva ottenuto grande successo anche con il suo profilo Instagram dove era riuscito a superare i 4500 followers. Proprio oggi, Michele, da grande napoletano, aveva deciso di dedicare un’opera d’arte a Diego Armando Maradona. Lo storico 10 compiva 60 anni. Un grande dolore, dunque, per tutta Napoli e l’Italia a causa della perdita di un ragazzo di grande talento e un grande artista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, un Presidente di Serie A positivo: è ricoverato a Milano

Piazza Poderico a Napoli, l’incrocio della morte: chiesta segnaletica all’altezza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Silenti (@mike__silenti) in data:


E’ un problema annoso quello della sicurezza pedonale di Piazza Poderico a Napoli. Michele non è la prima vittima di una strada più volte identificata dai cittadini come pericolosissima. L’incrocio con via Arenaccia è stata teatro più volte di incidenti anche mortali. La segnaletica stradale è insufficiente e si segnala l’assenza di semafori e nessun dispositivo che rallenti la velocità dei veicoli in transito per salvaguardare l’incolumità dei pedoni. Nella giornata di oggi, dopo la tragica morte di Michele, è stato effettuato un altro esposto al Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, chiedendo di mettere in sicurezza l’incrocio e l’intera area. A inizio marzo si era verificato un tragico incidente nello stesso punto.