Morte Maradona, Gattuso rimprovera i napoletani: “Non si fa così”

Erano passati pochi minuti dal triplice fischio che aveva sancito la grande vittoria del Napoli sulla Roma. 4-0 al San Paolo per onorare al meglio Maradona dopo la sua morte. Da Gattuso un rimprovero alla gente partenopea.

Maradona (getty images)
Maradona (getty images)

Ieri sera il Napoli è sceso in campo, contro la Roma, con una maglia speciale, che ricordava per motivi e colori quella dell’Argentina con cui Maradona vinse anche il mondiale. Un omaggio alla memoria del Pibe de Oro a quattro giorni dalla sua scomparsa, un modo per ricordare Diego nello stadio che lo vide protagonista per ben sette stagioni. Sono già state avviate le pratiche per intitolare il San Paolo “Stadio Comunale Diego Maradona“, mentre in città proseguono le “marce” di cordoglio della gente nei luoghi di culto maradoniani. E proprio Gattuso, a fine gara, ha voluto dire la sua opinione sul mondo in cui molti napoletani hanno voluto omaggiare Diego.

Abbiamo tutti negli occhi le folle di tifosi che si sono riversati in strada nelle ore successive la notizia della scomparsa dell’ex calciatore. E proprio quelle immagini non sono piaciute a Gattuso che nel post gara ha “rimproverato” tutti coloro che, in barba alle regole anti Covid, hanno creato assembramenti, in molti casi senza nemmeno indossare la mascherina.

Morte Maradona, Gattuso alla città: “Bisogna osservare le regole”

Calciomercato Napoli
Gennaro Gattuso © Getty Images

Molti organi di informazione, colpevolmente, non hanno evidenziato il pericoloso atteggiamento di molti napoletani, riversatisi in strada creando folle anche di centinaia di persone. Scene e immagini che non sono piaciute a Gattuso che ieri ha voluto esprimere la sua opinione in merito. “In questo momento bisogna fare i bravi, altrimenti ne pagheremo le conseguenze tutti quanti” ha detto il mister degli azzurri. Rino si è augurato che sin da oggi si possano iniziare a rispettare le regole anche nel ricordo del Pibe de Oro.

napoli maradona san paolo
Getty Images

Il tecnico evidenzia come in città anche molti negozianti, costretti a stare chiusi, stiano soffrendo il momento; quindi l’osservanza delle regole base è necessaria in questo periodo di emergenza. Gattuso si è appellato al buonsenso dei cittadini: “Ho visto troppa gente senza mascherina, troppi assembramenti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Morte Maradona, indagato il medico