Investita mentre accudiva i poveri: la triste storia di suorina Assunta

Ogni giorno portava da mangiare ai poveri. Sabato pomeriggio, mentre tornava a casa, è stata travolta da un’auto. Milano piange suorina Assunta, l’angelo custode dei senza tetto. 

senzatetto
(Getty Images)

Se n’è andata improvvisamente Suorina Assunta. Una di quelle storie che lascia sbigottiti davanti all’ingiustizia della vita. Proprio lei che non aveva fatto del male a nessuno e che, al contrario, era nota come l’angelo custode dei deboli, degli ultimi.

Suor Maria Assunta, meglio conosciuta come suorina Assunta, era sempre in giro con la sua bicicletta, nei quartieri milanesi di Quarto Oggiaro e Baggio, pronta ad aiutare chiunque ne avesse bisogno. E proprio mentre faceva uno dei suoi soliti giri di perlustrazione ha incontrato la morte. Sabato pomeriggio, introno alle 17.30, mentre attraversava il ponte di via Gian Battista Grassi, un pirata della strada l’h travolta togliendole la vita.

L’automobilista stava viaggiando sulla corsia riservata ai tram quando, all’improvviso, si è trovato davanti la bicicletta della suorina che non ha potuto evitare.

Leggi anche -> Travolta da un Suv: incidente fatale per una ciclista

La suorina Assunta: dal Burundi a Milano per aiutare il prossimo

Milano
Milano (Getty Images)

Suor Assunta viveva nelle case popolari di via Cittadini-Zoagli, dov’era molto conosciuta e amata. Faceva parte della congregazione delle Piccole apostole di Gesù, con cui condivideva una vita umile votata alla carità.

Prima del suo servizio a Milano, suor Assunta era stata in Burundi, per prestare la sua opera di missionaria. Poi è stata trasferita nella città meneghina, dove si è fatta subito conoscere per la sua benevolenza.

Una di quelle persone sante, che rimane nel cuore di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerla. Tra loro c’è Fabio Galesi, consigliere Pd di zona 8, che su Facebook ha dedicato un post commovente alla memoria di suor Assunta: «Ci sono persone che nel silenzio si spendono molto per il prossimo. Questa è la “suorina Assunta”, così tutti la chiamavano dove viveva, nelle case popolari di Via Cittadini – Zoagli. La suorina Assunta era una figura di riferimento nel quartiere di Quarto Oggiaro, ma non solo, una persona devota nell’aiutare il prossimo».

Impostazioni privacy