“Non pubblicate foto di Capodanno”, ma qualcosa nel resort va storto

L’organizzazione del mega party di capodanno nel resort si era raccomandato con tutti gli ospiti: niente post social sulla serata. Qualcuno però ha avuto la condivisione facile: arriva la polizia.

party club roma appio romano
Foto d’archivio (Pixabay)

Il grande pericolo della scorsa notte era quello delle feste organizzate abusivamente. I leader politici e sanitari si erano raccomandati, nei giorni passati, di evitare assembramenti per celebrare l’arrivo del nuovo anno e rispettare le norme anti contagio. Era però scontato, o comunque molto prevedibile, che ci fosse qualche furbetto che in barba alle regole contro il Covid avrebbe organizzato dei party per festeggiare il capitolo finale del 2020. Effettivamente sono state varie le segnalazioni, con annessi interventi delle forze dell’ordine, in molte parti d’Italia.

Sul lago di Garda però si è andato decisamente oltre. In un resort era stato organizzato in gran segreto (o quasi) un mega party con centinaia di invitati. A rendere ancor più surreale la situazione la raccomandazione da parte degli organizzatori di non pubblicare foto o video della serata sui social, per ovvie ragioni. Qualcuno però ha avuto la condivisione facile, tanto che le immagini della festa sono finite su internet.

L’intervento delle forze dell’ordine, poi, è stata la logica e prevedibile conseguenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Come hanno passato il Capodanno a Wuhan: altro mondo!

Festa di Capodanno nel resort: web indignato

Il tutto è avvenuto a Padenghe sul Garda, nel bresciano. In un resort di lusso è stata organizzata una serata decisamente movimentata, in barba a tutte le regole anti contagio. Gente che canta, balla, beve e si diverte: il tutto senza indossare mascherine e ovviamente senza rispettare il distanziamento sociale. Dj, vocalist e tanta musica, come se nulla fosse. In breve tempo sono finite sui social le immagini della serata e l’intervento delle forze dell’ordine è stato inevitabile.

Covid19 Party
Foto d’archivio (Fonte Pexels)

In breve tempo la notizia è diventata virale e il web è insorto. Tanti gli utenti, specialmente su Twitter, che si sono detti sdegnati per questo avvenimento. “Vista l’attuale situazione di non divulgare foto e video sui social“: questa la raccomandazione data ai partecipanti, evidentemente ignorata da molti. Le indagini sull’accaduto sono in corso.