Calendario Formula 1, per il Covid già salta la prima gara: cosa cambia

Il campionato 2021 di Formula 1 viene già colpito dal Covid. Il calendario iridato infatti subisce le prime modifiche a 75 giorni dalla partenza. Salta l’esordio in Australia, gp spostato a fine stagione.

halo
Formula 1 (Fonte GettyImages)

Formula 1, il calendario cambia così – Mancano due mesi e mezzo alla ripresa del campionato mondiale di Formula 1 ma gli organizzatori devono già fare i conti con un’importante modifica del programma. La FIA infatti fa saltare il classico esordio australiano della stagione, spostando il gran premio alla fine del calendario. Decisione dettata dall’emergenza Covid: dopo che tutto lo scorso campionato si è corso a porte chiuse e con molti appuntamenti saltati, la pandemia continua a tenere sotto scacco anche il mondo dei motori. In Australia, infatti, resta alto l’allarme per l’emergenza sanitaria, al punto che gli organizzatori locali non sembrano intenzionati a confermare il primo appuntamento dell’anno.

Il campionato di Formula 1 si è chiuso un mese fa ma già si pensa alla nuova stagione. Tanti gli stimoli che renderanno più interessante la prossima campagna iridata: da Sainz nuovo pilota Ferrari al ritorno di Alonso, passando per Vettel che correrà con l’Aston Martin Racing Point (motorizzata Mercedes e quindi altamente competitiva). La data cerchiata in rosso ora è quella del 28 marzo (Bahrain), ma non sono esclusi nuovi posticipi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Le condizioni di Frank Williams 

Formula 1: Australia finisce in fondo al calendario, dove si parte?

racing point ferrari formula 1
Sergio Perez e Sebastian Vettel (Getty Images)

La scorsa stagione è stata corsa soprattutto in circuiti europei ma la prossima sarebbe dovuta essere stata quella del ritorno alla “normalità“. Il Gp di Australia (previsto per il 21 marzo) però già salta a causa della nuova ondata dell’emergenza Covid, per questo gli organizzatori posticiperebbero il tutto alla settimana successiva in Bahrain.

L’Australia è alle prese con numeri nettamente inferiori a quelli ai quali siamo abituati: sono meno di 1000 i decessi da inizio pandemia e il virus sembra abbastanza “controllato“.

formula 1 piloti podio
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (Getty Images)

Il fatto che ancora circoli però non lascia tranquilli gli organizzatori locali, che non hanno nemmeno iniziato a vedere i biglietti. I lavori di allestimento del tracciato, che solitamente partono a fine gennaio, paiono non essere nemmeno programmati.