Non solo i social: Trump bannato anche da un’altra enorme piattaforma

Nuova brutta notizia per Donald Trump, che dopo essere stato bannato da Twitter riceve un nuovo ban da un’enorme piattaforma

Donald Trump @GettyImages

Continuano a mettersi male le cose per Donald Trump. Infatti dopo le tante accuse ricevute per via degli attacchi dei suoi sostenitori a Capitol Hill, dove ci sono stati diversi feriti e vittime, arriva anche il ban permanente da parte di Twitter. Una decisione che sicuramente ha fatto discutere e che sicuramente ha trovato anche tanti sostenitori proprio sulla stessa piattaforma. Dopo questo provvedimento nei confronti del presidente uscente degli USA, ne arriva immediatamente un altro, da parte di un’altra immensa piattaforma. Infatti anche il colosso dei video per adulti, ‘Pornhub’, decide di tagliare fuori Donald Trump. Il provvedimento naturalmente non presuppone che l’ex presidente abbia un account sul sito, ma questo gli impedirà di averne, con una decisione tra il polemico e l’ironico.

Donald Trump, guai senza fine: dopo i ban Mike Pence non esclude il 25esimo emendamento

Donald Trump @GettyImages

Gli ultimi giorni di Donald Trump alla Casa Bianca continuano ad essere molto movimentati. Tutto inizia con i tremendi scontri a Capitol Hill, poi il ban da Twitter e Pornhub, ora si arriva alla nuova ipotesi portata avanti dal vice presidente Mike Pence. Infatti secondo quanto riportato da ‘Ansa’, il vice presidente potrebbe ricorrere al 25esimo emendamento della costituzione americana per arrivare all’addio anticipato di Trump alla dimora del Presidente. In questo emendamento si prevede dunque che per cause di morte, salute, dimissione o incapacità manifesta o malattia, il vice presidente possa prendere il posto del presidente in carica. Questo dunque potrebbe portare Donald Trump e la sua famiglia a dover lasciare prima la Casa Bianca. La data fissata per l’insediamento del nuovo presidente Joe Biden è il 20 gennaio, ma è ancora tutto in bilico.