Cos’è Parler, l’app bannata pro Trump ed estremista scaricata da Salvini

Pochi giorni fa la decisione dei principali social network di disattivare l’account del presidente uscente Donald Trump. Il tycoon non può più comunicare sul web, ma c’è un social che potrebbe “aiutarlo”: Parler.

parler
Getty Images

A Donald Trump è stata, finalmente, tappata la bocca, almeno in modo virtuale. I principali social network infatti hanno deciso di sospendere definitivamente l’account del tycoon statunitense dopo mesi di illazioni su presunti brogli elettorali e incitamento “violento” ai suoi sostenitori. Twitter, Facebook e Instagram non sono più strumenti con i quali il presidente uscente potrà comunicare con la sua piazza virtuale. In tutto ciò rischia anche di concludere nel modo più inglorioso il mandato: destituito con l’impeachment o con l’appello al 25esimo emendamento.

Niente più tweet o messaggi deliranti sui social insomma per The Donald, che sta vivendo in modo non certo sereno gli ultimissimi giorni della sua presidenza. Il 20 gennaio Biden giurerà davanti al Congresso, in una cerimonia alla quale Trump non parteciperà. Come scrisse in uno dei suoi ultimi tweet. “Bannato” da ogni social ora il presidente uscente però potrebbe trovare in “Parler” un alleato virtuale.

Si tratta di un social network usato principalmente da esponenti e sostenitori dell’estrema destra. Ma è molto difficile da scaricare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Trump “minacciato” con una spada dall’ex Governatore

Parler, il social impossibile da scaricare. Salvini ce l’ha

Si chiama Parler questo nuovo social network ed è, nelle regole e nei criteri, più accomodante e meno “severo” dei suoi colleghi più anziani e scarica Facebook, Twitter o Instagram. Una piattaforma usata da molti estremisti di destra, in cui vengono condivise anche teorie cospirazioniste e complottiste. Molti sostenitori trumpiani, nelle ultime settimane e negli ultimi mesi, hanno aderito a Parler. In Italia recentemente anche Matteo Salvini si è espresso favorevolmente a riguardo e si è unito alla community. Potrebbe essere questo il nuovo social dal quale Trump potrà parlare al suo pubblico?

Trump
Trump (Getty images)

Al momento però risulta praticamente impossibile scaricare l’app: sia Apple che Google l’hanno rimossa dai propri store e, al momento, l’unica via per poterla ottenere è facendo il download dal sito. Che ora tuttavia è offline per alcuni problemi di server.