Il Grande Lebowski lotta contro il cancro: novità sulle condizioni

Jeff Bridges, protagonista de “Il Grande Lebowski”, è da tempo malato di tumore. In questi giorni ci ha tenuto ad aggiornare i fan sulle sue condizioni.

Jeff Bridges premiato agli Oscar
Jeff Bridges (fonte: Getty Images)

Jeff Bridges, la star hollywoodiana protagonista del capolavoro dei fratelli Coen “Il Grande Lebowski“, ha tranquillizzato i suoi fan. La lotta contro il tumore sta dando i risultati sperati. Sembra infatti che la massa tumorale si stia riducendo dopo aver iniziato un nuovo protocollo di cure.

Bridges, nonostante la malattia, non ha perso l’ironia. Il premio Oscar per l’interpretazione in Crazy Heart ha dato l’annuncio in un simpatico post pubblicato su Twitter e ha anche creato un sito, simile a un diario di bordo, in cui scrive pensieri e aggiorna i lettori.

Le condizioni del Grande Lebowski

Il Grande Lebowski ha pubblicato uno scatto a metà dicembre su Twitter in cui è sorridente e ha in braccio un cagnolino. Scrive: “Sto meglio, mi sono rasato la testa, ho preso un cucciolo di nome Monty e ho appena compiuto 71 anni“. Insomma, sembra andare tutto per il meglio. E anche in occasione del capodanno l’attore ha augurato ai suoi seguaci un buon anno con una foto in cui è in compagnia di sua moglie e della piccola Monty, dove appare in gran forma nonostante le terapie che sta affrontando.

A buttare giù il morale di Bridges, in realtà, è altro. Come detto prima, la star cura un sito, dal nome “Latest” che è una sorta di diario personale, ma condiviso con gli utenti del web. Scrive pensieri e l’ultimo risale al 6 gennaio, giorno “buio” per gli Stati Uniti. Ancora una volta, come prima cosa scrive di sentirsi bene e che il tumore è in remissione. Poi però confessa di avere il cuore a pezzi.

Mentre scriveva, il mondo stava assistendo all’assalto alla sede del Congresso degli Stati Uniti e – scrive Bridges – “vedere il mio Paese che attacca se stesso mi spezza il cuore“. Infine, invita tutti ad amarsi citando Rozzell Sykes, un artista californiano che ha definito suo mentore.