Harry e Meghan, un viaggio “doloroso”: la rivelazione sulla coppia reale

Harry e Meghan hanno iniziato la loro vita lontani dalla casa reale britannica nove mesi fa. Oggi, emerge il doloroso dettaglio sulla loro decisione.

Harry e Meghan il doloroso retroscena
Harry e Meghan Markle (fonte: Getty Images)

Sono passati nove mesi da quando i duchi del Sussex, Harry e Meghan, hanno ufficializzato la loro decisione di voler abbandonare il ruolo di membri senior della famiglia reale inglese. Hanno mantenuto i loro titoli, ma ormai hanno poco o nulla a che fare con gli affari di corte.

L’arrivo della pandemia, poi, ha dato il definitivo colpo di grazia ai rapporti già tesi tra i duchi e il resto della famiglia Windsor. Infatti, Harry e Meghan si sono stabiliti negli Stati Uniti, a Los Angeles, e da qui non si sono potuti più spostare per andare in Gran Bretagna a causa delle restrizioni dovute ai lockdown.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Harry e Meghan, arriva la svolta: l’ultima iniziativa dei Duchi del Sussex

Harry e Meghan, il doloroso retroscena

Harry e Meghan il doloroso retroscena
I duchi di Sussex (fonte: Getty Images)

La coppia reale si è dovuta rimboccare le maniche. In California hanno fondato un’associazione di beneficienza e creato la loro nuova routine lontano da titoli ed etichette. A raccontare i retroscena della loro nuova vita è stato Omid Scobie, autore del libro “Finding Freedom“, in cui si racconta la Megxit dal punto di vista di Harry e Meghan.

Oggi, Scobie è tornato a parlare dei reali, rivelando un dettaglio rimasto inedito. Per i duchi quello appena trascorso sarebbe stato un periodo doloroso. Il colpo di grazie è stato l’abbandono da parte della tata del piccolo Archie che ha preferito tornare nel Regno Unito fino a che è stato possibile viaggiare in sicurezza. “Si sono sentiti fragili – dice Scobie – e privi di radici“. Tuttavia i due non si sono mai pentiti della decisione presa, anzi continuano ad andare spediti per la propria strada.

Il successo alla fine gli ha dato ragione: i duchi hanno già firmato un contratto con Netflix del valore di 150 milioni di dollari. Nei prossimi anni saranno produttori di serie tv e documentari per la piattaforma streaming.