Sanremo 21, Fiorello da Fazio: “Amadeus mi ha detto una cosa terribile”

Al programma Che tempo che fa presentato da Fabio Fazio, Fiorello e Amadeus hanno raccontato qualche retroscena di Sanremo

Che tempo che fa
Amadeus, Fiorello e Vincenzo Mollica a Che tempo che fa (screen Instagram)

Con l’avvicinarsi della data del Festival di Sanremo, che si terrà salvo imprevisti dal 2 al 6 marzo, Amadeus e Fiorello scherzano un po’ sulle previsioni delle serate. La loro recente apparizione è avvenuta al programma Che tempo che fa condotta da Fabio Fazio. I due presentatori del Festival, per la seconda volta insieme sul palco dell’Ariston, hanno confermato che l’edizione di quest’anno non farà mancare il divertimento al pubblico a casa.

A tirare in ballo le sorti del Festival è Fiorello che ha rivelato che ogni mattina Amadeus lo chiama con tutte le ipotesi per quest’anno. Questa mattina, invece, se n’è uscito con una frase terrificante: “Se qualche giorno prima dovessi essere contagiato, il Festival dovresti presentarlo da solo!”

Potrebbe interessarti anche -> Sanremo 2021, si fa o no? Arriva il comunicato UFFICIALE della Rai

Sanremo 2021, le misure anti contagio

Ariston
Teatro Ariston (screen instagram)

Sono in corso diversi dibattiti sulla presenza del pubblico al Festival di Sanremo o sulle misure adottate per evitare il contagio. Durante la diretta con Amadeus, Fiorello e anche Vincenzo Mollica, i presentatori hanno assicurato di seguire tutte le norme. Indossano la mascherina, mantengono il distanziamento ma l’attenzione è sempre alta.

Nei loro interventi, non mancherà l’occasione di parlare della campagna vaccinale affinché si esca presto da questa situazione. Tutto chiaramente, per questa nuova edizione, sarà revisionato. Inoltre Vincenzo Mollica quest’anno non ci sarà. Anche se ironicamente Fiorello ha detto di poter fare un balconcino con uno schermo, in modo che il giornalista possa collegarsi in qualsiasi momento. 

I concorrenti in gara sono 26, ai quali si aggiungono gli otto della categoria giovani. Quello attuale vuole diventare un record con cinque serate senza interruzione. La tensione al di fuori rimane comunque parecchia, soprattutto da parte della categoria dei cinema e teatri che hanno dichiarato che se il Festival verrà fatto in presenza del pubblico, loro decideranno di aprire.

Per ora rimane l’ipotesi che a prendere parte al pubblico saranno solo persone che hanno effettuato il tampone e non sarà sempre lo stesso per le serate previste. Procedura che viene seguita già in alcuni programmi televisivi.