Harry Potter non è finito! La saga potrebbe continuare così: di che si tratta

La lunga saga cinematografica di Harry Potter potrebbe tornare in una nuova veste. Idea serie tv da parte dell’HBO: i dettagli del progetto

Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint
Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, protagonisti del film Harry Potter (GettyImages)

Tutti abbiamo conosciuto e amato i libri e i film delle avventure di Harry Potter. Dai romanzi di J.K. Rowling agli adattamenti della Warner Bros, il successo della saga è stato nei primi anni del 2000, assolutamente senza precedenti. Intere generazioni di ragazzi, bambini, ma anche adulti, si sono persi tra le pagine e tra le ore di pellicola, tenuti col fiato sospeso per ben 8 capitoli.

Adesso però, nell’era in cui le serie tv dominano il circuito dello showbusiness, il format tanto di moda potrebbe colpire anche Harry e compagni. Proprio come sta accadendo al Signore degli Anelli, che probabilmente tornerà in scena con un riadattamento da serie tv, la stessa sorte potrebbe toccare ad Harry, Hermione e Ron.

Harry Potter, ipotesi serie tv: la proposta HBO

Libri Harry Potter
Libri Harry Potter (GettyImages)

Gli ultimi anni sono stati letteralmente dominati dalla serie tv. Prima con l’avvento delle grandi emittenti via cavo americane come HBO e Showtime, successivamente con le piattaforme streaming come Netflix, Amazon Prime Video e Disney Plus. In un periodo in cui il mondo del cinema rivolge lo sguardo a sitcom e tv series, anche i grandi classici a poco a poco sembra si stiano cominciando a riadattare.

Pare infatti che sia diventata prassi ormai, riprendere grandi film o saghe e suddividerle in episodi, quando nel passato avveniva invece l’esatto opposto. Erano le grandi serie a terminare in un film (vedi Twin Peaks), cedendo l’ultima parola al più illustre grande schermo. Riflessioni a parte, secondo una fonte dell’HollywoodReport, la Warner avrebbe chiesto agli sceneggiatori un possibile adattamento televisivo del film. Il progetto è ancora allo stato embrionale, ma qualcosa sembra muoversi anche da parte dell’HBO.