Riti voodoo Lukaku: quello ‘strano’ precedente di cui parla Ibra – VIDEO

Ieri Inter-Milan ha infiammato la fredda serata milanese. Una stracittadina piena di emozioni ed episodi, tra i quali la furibonda lite tra Lukaku e Ibrahimovic. Lo svedese ha nominato dei “riti voodoo”.

Ibrahimovic lite Lukaku
Il testa a testa tra Ibrahimovic e Lukaku (Getty Images)

Uno degli episodi di maggior rilievo del derby di ieri sera è stato sicuramente lo scontro tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku sul finire del primo tempo del match. Sul risultato di 1-0 a favore del Milan i due attaccanti hanno avuto un acceso diverbio, sono venuti al contatto fisico e se non fosse stato per l’intervento dei compagni in campo e negli spogliatoio probabilmente la situazione sarebbe degenerata. Di Ibrahimovic conosciamo la sua natura un po’ provocatrice, difficilmente invece abbiamo visto il gigante belga così furioso. Subito in tanti si sono chiesti cosa avesse detto lo svedese all’avversario per farlo infuriare così tanto e ora il mistero sarebbe stato svelato.

Sul finire della prima frazione di gara Ibrahimovic avrebbe detto, stando alle ricostruzioni e alle intercettazioni dei microfoni, “Go to your voodoo shit, little donkey“; cioè “Vai a fare i tuoi merd**i riti voodoo, piccolo somaro“. Qui Lukaku non ci avrebbe visto più, andando a brutto muso dall’avversario.

Ma perché tutta questa rabbia? Cosa c’è dietro?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Inter-Milan, lo sfogo del cantante: “La polizia che fa?”

Lukaku, Ibrahimovic e i riti voodoo ai tempi dell’Everton

Dietro tutta questa faccenda ci sarebbe una storia che risale a vari anni fa, a quando Lukaku giocava ancora nell’Everton in Inghilterra e rifiutò il rinnovo di contratto proprio a causa di alcuni presunti presagi negativi che il belga (di origini congolesi) avrebbe ricevuto durante alcuni riti voodoo. L’insulto di Ibra quindi sarebbe rivolto anche alla famiglia di Lukaku, che in molti affermano sia molto “attenta” a questa sorta di pratiche esoteriche.

L’attaccante dell’Inter a questo punto non si ha più visto, scagliandosi contro l’avversario e urlando: “Vuoi anche parlare di mia madre?!“. Toni accesi per vari minuti in campo e presumibilmente anche nel tunnel degli spogliatoi. Lukaku poi si è preso la personale rivincita: gol e derby conquistato con Ibra espulso nella ripresa.