Giudice nei guai: il motivo riguarda un bimbo disabile

La maxi inchiesta nei confronti di un noto giudice finisce con il suo arresto e con quello di altre cinque persone. Scopriamo tutti i dettagli della vicenda 

Martelletto da Giudice
Martelletto Giudice – Immagine di repertorio (Getty Images)

Una storia terribile, fatta di minacce, ricatti e tanto denaro, quella del Giudice Galiano. Ci troviamo in Puglia e più precisamente il Tribunale di Brindisi ha avviato un’inchiesta per corruzione che ha poi messo in evidenza una vita fatta di eccessi e speculazione economica, ma soprattutto abuso della propria posizione. Secondo quanto emerge, infatti, il noto Giudice avrebbe ricattato alcuni genitori di ragazzi deceduti o di bambini disabili, a seguito di incidenti o malformazioni, arrivando a minacciare di togliere la patria potestà.

Alla base dei fatti, la volontà di lucrare sulla disperate situazioni giudiziarie in questione. Si parla, ad esempio, di un bambino nato con dei traumi per colpa dei medici e la cui famiglia avrebbe guadagnato dalla causa 2 milioni di euro. Di questa cifra, 150 mila euro sarebbero dovuti andare al magistrato in cambio dell’assicurazione di vittoria della causa. Un’altra storia simile riguarda la famiglia di una ragazza di 23 anni deceduta in un incidente. Stesso schema e stavolta i genitori sarebbero stati costretti a versare addirittura 300mila euro.

LEGGI ANCHE >>> Scivola dal balcone e finisce in tragedia: vittima un bambino di due anni

Il Giudice che ricattava le famiglie: il sistema di malaffare

Polizia italiana
Polizia – Immagine di repertorio (Getty Images)

Quanto accadeva avrebbe avuto a monte un sistema molto più intricato pur di lucrare sulle vicende in questione. Dopo le indagini delle Procure di Brindisi e Potenza, sarebbero state arrestate infatti sei persone. La moglie del Magistrato, avvocato, curava le cause e attualmente è agli arresti domiciliari con la grave accusa di estorsione. Inoltre, dalle indagini sui conti bancari di Galiano sarebbero emersi movimenti bancari e un tenore di vita assolutamente sproporzionato. I soldi guadagnati attraverso le attività illecite descritte sarebbero servite anche per la gestione di un B&B. Galiano è, quindi, accusato di abuso delle sue funzione: una vicenda che rabbrividisce e di cui sentiremo ancora parlare.