Mondiali di sci Cortina, subito un rinvio: cosa è successo

Non partono con il piede giusto i mondiali di sci in corso di svolgimento a Cortina. Ieri sera la cerimonia inaugurale, oggi il rinvio di una delle gare in programma.

Sofia Goggia infortunio al ginocchio
La campionessa azzura di sci alpino Sofia Goggia, grande assente al mondiale di Cortina (fonte: Instagram)

Si temeva che la nevicata caduta ieri su Cortina avesse creato qualche disagio al regolare svolgimento delle gare in programma oggi. E infatti il mondiale di sci in atto sulle alpi venete non parte con il piede giusto: è stata infatti annullata la combinata femminile che avrebbe dovuto aprire le danze. Confermati quindi i dubbi della vigilia: troppa neve, troppa acqua e anche troppa nebbia per poter garantire il regolare svolgimento, in sicurezza, della gara. 34 le sciatrici che avrebbero dovuto prendere parte alla discesa, tra le quali le italiane Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Francesca Marsaglia.

Un annullamento con un grosso punto interrogativo che aleggia sulla data di recupero (l’unica data disponibile sarebbe quella del 15 febbraio). Il maltempo continua a imperversare su Cortina, al punto che anche il superg donne e uomini in programma domani sarebbero a forte rischio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Mondiali sci Cortina, le parole di Zaia 

Annullata combinata femminile: Brignone tra le favorite

Una delle grandi favorite della combinata femminile annullata era sicuramente Federica Brignone che, assieme a Marta Basisno, avevano messo nel mirino una medaglia. L’abbondante nevicata che si è verificata anche durante la notte ha portato gli organizzatori a rinviare, forse al 15 febbraio, l’evento. Nelle ultime ore centinaia di addetti  hanno tentato di rendere agibili le piste, il maltempo però non ha lasciato margine di scelta all’organizzazione.

Si rimane in attesa di capire cosa potrà accadere domani. Tutto dipenderà da quanta neve cadrà anche oggi su Cortina. Ieri, intanto, è andata in scena una spettacolare cerimonia di apertura della manifestazione.

È intervenuto anche il presidente della Regione Luca Zaia, che ha ammesso come questo mondiale sarà un “assaggio” delle Olimpiadi invernali che si terranno a Cortina e a Milano nel 2026.