Oscar 2021, che sorpresa: fra le candidature c’è anche una superstar italiana!

Entra nel vivo la corsa agli Oscar 2021. Oggi sono state pubblicate le short list dell’Academy per le candidature in ogni categoria. In corsa tanta Italia.

Laura Pausini candidature premi Oscar
Laura Pausini, nella short list delle candidature agli Oscar 2021

C’è tanta Italia nelle short list che l’Academy ha reso note oggi per la corsa agli Oscar 2021. Le short list non sono altro che l’anticamera delle candidature vere e proprie. Da qui, infatti, più avanti si partirà per un’ulteriore scrematura, fino ad arrivare alle pellicole che si contenderanno le statuette più ambite del cinema. Le liste delle candidature verranno rese note il prossimo 15 marzo.

Normalmente, è questo il periodo in cui Los Angeles entra in fermento per la notte più attesa dell’anno. Quest’anno, a causa dell’emergenza covid, l’evento del Dolby Theatre è stato posticipato al prossimo 25 aprile nella speranza che si possa svolgere in presenza del pubblico.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Lutto nel mondo dello spettacolo, addio al premio Oscar: il cordoglio di Hollywood

Oscar 2021: gli italiani in lizza per le candidature

Nessuna pellicola italiana quest’anno sarà in corsa per la statuetta di Miglior film straniero, ma nonostante ciò le premesse per la notte degli Oscar sono ottime. Nelle short list di miglior colonna sonora e miglior canzone originale è stato inserito il brano Io sì di Laura Pausini, che accoglie la bella notizia dopo la candidatura ai Golden Globes della scorsa settimana. Il brano è la colonna sonora del film La vita davanti a sé, diretto da Edoardo Ponti. Il regista è figlio di Sophia Loren, che è tra l’altro la protagonista della pellicola.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Laura Pausini è imbufalita dopo le accuse: scatta la denuncia!

Tra gli altri italiani ammessi nelle short list troviamo Pinocchio di Matteo Garrone, che concorre per aggiudicarsi la candidatura per il miglior make up e Notturno di Gianfranco Rosi che, con un pizzico di delusione, tenterà di conquistare la candidatura a miglior documentario dopo che i produttori avevano sperato di vederlo in lizza come miglior film straniero.

Una piccola consolazione per l’Italia arriva niente meno che dai cugini d’Oltralpe. Nella short list del premio più ambito, quello appunto di miglior film straniero, c’è il film francese Due diretto dal regista italiano Filippo Meneghetti.