Paris Hilton in lacrime racconta gli abusi: “Spogliata e seviziata, un incubo”

La nota ereditiera americana, Paris Hilton, è stata vittima di abusi e violenze. Il racconto dei dettagli davvero macabri ha sconvolto l’opinione pubblica.

hilton abusi
Paris Hilton (Fonte GettyImages)

Si tratta di una delle storie che hanno maggiormente sconvolto l’opinione pubblica americana e internazionale. Tutti conoscono la nota ereditiera Paris Hilton e l’idea che il mondo aveva di lei non è assolutamente in linea con quello che ha confessato nel suo documentario. “This is me”, nome del progetto con il quale ha deciso di condividere con i suoi fan la sua storia, è uscito nel 2020 sul web.

Le rivelazioni della 39enne hanno lasciato un vuoto enorme in tutti coloro che hanno ascoltato le sue parole. Nelle ultime ore, la modella ha dovuto testimoniare e raccontare nuovamente nei dettagli quanto le è accaduto quando aveva solo 16 anni. “Il mio nome è Paris Hilton, sono una persona sopravvissuta all’abuso delle istituzioni ” la Hilton ha iniziato così il suo racconto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Woody Allen, abusi sessuali e nuove accuse: “è solo la punta dell’iceberg”

Il racconto struggente di Paris Hilton: “Mi picchiavano e stordivano”

hilton abusi e violenze
Paris Hilton (Fonte GettyImages)

La nota ereditiera è stata chiusa in un collegio rieducativo a soli 16 anni. L’istituto Provo Canyon aveva il compito di mettere sulla retta via gli adolescenti un po’ troppo ribelli al modico prezzo di 300 mila dollari. Ancora oggi questo centro è aperto e in attività. Paris Hilton dopo oltre 20 anni ha avuto la forza e il coraggio di denunciare i suoi aggressori.

Si è presentata alla commissione senatoriale Giustizia dello Stato dello Utah e in lacrime ha raccontato quanto le è accaduto durante la sua permanenza nell’istituto. “Ero costretta a prendere pillole, mi lasciavano stordita per giorni. Riuscivano a piegare la mia volontà” ha dichiarato la Hilton. Inoltre, ha aggiunto che la sua custode si vantava con le colleghe di essere riuscita nel suo intento. Infine, l’americana ha anche confessato di aver subito violenza fisica da parte del personale del collegio.