Britney Spears, il padre schiacciato in tribunale: la decisione

La controversie legale tra Britney Spears e il padre continua. Dopo l’udienza dello scorso Novembre, oggi il tribunale ha emesso una sentenza definitiva.

spears contro il padre
Britney Spears (Fonte GettyImages)

Dopo l’uscita del documentario, Framing Britney Spears, non si fa altro che parlare della situazione surreale che vede protagonista al nota pop star. E questo era proprio quello che voleva il movimento #freebritney che ha iniziato la campagna per liberare l’americana dalla conservatorship che vede il padre come suo tutore legale. In pratica, questo tipo di strumento viene utilizzato in America quando una persona non è in grado di intendere e di volere.

Solitamente sono le persone molto anziane alle quali viene affidato un tutore. Questo può avere il controllo o delle decisioni mediche e riguardanti la persona, o del patrimonio della stessa, oppure di entrambi. Nel caso della Spears, il padre Jamie, dal 2008, ha la conservatorship sia della persona che dei suoi beni e averi. Nell’ultimo periodo, dopo vari segnali lanciati ance dalla cantante, è nato il movimento #freebritney per aiutare la pop star a venirne fuori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Britney Spears ricorda i vecchi tempi: la sorpresa per i fan – FOTO

Una piccola vittoria per la nota cantante Britney Spears

spears contro il padre
Britney Spears (Fonte GettyImages)

Lo scorso Novembre, la giuria si era riunita per valutare il caso di conservatorship che vede la pop star “prigioniera” del padre. Quell’occasione si concluse con nulla di fatto per la Spears che tornò a casa a mani vuote. In queste ore, invece, è arrivata la prima vittoria, seppur piccola. Infatti, il tribunale ha deciso che gli averi e l’immenso patrimonio della cantante non sarà gestito e controllato unicamente dal padre. Bensì, la banca Bessemer Trust, scelta da Britney, sarà partecipe dell’organizzazione e gestione dei suoi beni.

Si tratta ovviamente di un passo avanti che seppur piccolo rappresenta una punto di svolta. Se fino a quel momento nessuno aveva messo in dubbio la conservatorship di Jamie Spears, adesso si stanno aprendo margini di manovra. La battaglia legale è ancora lunga e quella che riguarda l’eliminazione della tutela del padre in merito alla persona fisica e agli asset economici sarà ancora più feroce e difficile da vincere.