“La capitale della pizza? E’ in America”: la reazione dei napoletani

Sul web è scoppiata una vera e propria battaglia a colpi di tweet che vede tra i protagonisti gli americani da un lato e i napoletani dall’altro. 

Capitale mondiale della pizza in america
Pizza margherita (fonte: Pixabay)

Dalle parti di Chicago e nel New Jersey ne sono convinti: la pizza più buona del mondo si mangia in casa loro. La città dell’Illinois e lo Stato confinante con quello di New York si sono autoproclamati su Twitter, a poche ore di distanza l’uno dall’altro, “capitali mondiali della pizza“.

Il tweet, che recita “Siamo orgogliosi di essere la capitale della pizza nel mondo“, è comparso sull’account della città di Chicago lo scorso 9 febbraio, durante il National pizza day.  Qualche ora dopo, sempre sul social dei cinguettii, a proclamarsi capitale mondiale della pizza è stato lo stato del New Jersey che ha anche risposto al tweet di Chicago “insultando” la loro pizza.

Vuoi che in questa diatriba non ci si metta dentro anche New York? Con un tempismo perfetto è arrivato il cinguettio dall’account ufficiale dello stato in cui c’è scritto: “Niente batte una fetta della pizza newyorkese”, famosa per essere di grandi dimensioni e per essere venduta a tranci.

La capitale della pizza in America: i napoletani non ci stanno

I napoletani, neanche a dirlo, che in fatto di tradizioni culinarie sono patriottici e campanilisti fino all’osso, questa “offesa” proprio non l’hanno buttata giù. Anche da questa parte dell’Atlantico, allora, sono partiti i tweet per difendere il primato di capitale della pizza, riconosciuto tra gli altri anche dall’UNESCO che ha ufficializzato “l’arte del pizzaiolo napoletano” come patrimonio culturale dell’umanità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Sua maestà, la regina: pizza margherita di Paolo Ciavarro FOTO

Tra i vip napoletani che si sono esposti sui social, Salvatore Esposito ha subito tenuto a chiarire “After Napoli, my USA friends“, cioè “dopo Napoli, miei amici americani”. Caterina Balivo, poi, ha rincarato la dose. I commenti degli altri utenti, infine, sono stati particolarmente ironici e pieni di meme.

Per spezzare una lancia a favore degli americani, c’è da dire che la loro pizza è completamente diversa dalla nostra. In particolare, la pizza di Chicago (denominata Deep pan pizza) ha bordi molto alti e burrosi ed ha una forma che assomiglia molto a quella di una casseruola. Molto differente, quindi, da quella nostra tipica napoletana Magari potrebbero anche definirsi capitale mondiale di questa pan pizza, ma quella napoletana gioca decisamente un campionato a parte.