Sgrassare e smacchiare gli strofinacci da cucina: il trucco facilissimo

In cucina gli accessori più utilizzati sono strofinacci e grembiuli. Ma come sgrassare o togliere le macchie più ostinate dagli strofinacci? Scopriamo insieme il trucco facilissimo con un ingrediente da cucina

strofinacci puliti
Foto di congerdesign da Pixabay

A quanti di voi è capitato cucinare e di conseguenza macchiare gli strofinacci? Credo quasi tutti! Questo è l’incubo per ognuno di noi perché togliere le macchie più ostinate non è semplice. Nella maggior parte dei casi, nonostante il lavaggio ad alte temperature ed i detergenti più costosi, non si riescono ad eliminare. C’è però un trucco molto efficace che permetterà di far tornare come nuovi questi accessori da cucina. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Come smacchiare gli strofinacci: il trucco dell’ingrediente da cucina

togliere le macchie strofinacci
Foto di congerdesign da Pixabay

Macchie di vino, sugo, caffè ed olio risultano spesso difficili da rimuovere. Senza contare poi i tessuti che tendono ad ingiallirsi o ingrigirsi con il passar del tempo. Oltre alle pulizie di casa, il tempo e la fatica che impieghiamo per lavare e smacchiare gli strofinacci non sempre fanno raggiungere il risultato sperato.

Quando i lavaggi in lavatrice non sono soddisfacenti, il primo metodo che possiamo adottare è quello di immergere gli strofinacci in acqua bollente, aceto e sapone di marsiglia. L’aceto bianco ed il sapone donano nuovamente agli strofinacci il giusto candore e profumo. Il procedimento da seguire è il seguente: mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e portatela ad ebollizione.

Ora, versate l’aceto bianco e le scaglie di sapone. Fate sciogliere, immergete gli strofinacci da smacchiare e lasciate bollire per una ventina di minuti. Trascorso il tempo, spegnete il fuoco e lasciate completamente raffreddare. A questo punto, scolate e sciacquate gli strofinacci sotto acqua corrente. In caso di macchie persistenti, pre-trattate le macchie.

Per le macchie di sugo usate acqua fredda e detersivo per i piatti sulla parte interessata oppure acqua ossigenata dopodiché eseguite il classico lavaggio in lavatrice. Nel caso di macchie di vino, inumidite il panno e strofinate il sale sulla macchia stessa. Lasciate agire qualche minuto e versate dell’acqua gassata. Bicarbonato di sodio ed acqua per il caffè, mentre per l’olio è utilissimo l’amido di mais o la fecola di patate. Semplici ingredienti da cucina per far rinvigorire strofinacci spenti e macchiati.