Mario Draghi, il primo “errore” del premier, fermato dall’alto ufficiale

Mario Draghi commette una topica clamorosa: è il primo errore da premier, l’alto ufficiale lo ferma e lo redarguisce. Cos’è successo

Mario Draghi
Mario Draghi (Getty Images)

Mario Draghi è ufficialmente il nuovo presidente del Consiglio. Ieri si è tenuta la cerimonia del giuramento della squadra di ministri ed il passaggio di consegne con Giuseppe Conte, attraverso il celebre rito della campanella. Un governo di “alto profilo” quello varato dall’ex presidente della Bce, chiamato da Mattarella per risollevare l’Italia dalla crisi e dall’emergenza sanitaria ed economica in cui è piombata.

Un esecutivo di larghe intese, con una maggioranza ampia e solo Fratelli d’Italia all’opposizione, oltre ad una frangia del Movimento 5 Stelle, guidata da Di Battista. I prossimi passi, dopo il giuramento e la prima riunione tenutasi ieri, saranno ricevere la fiducia alla Camera ed al Senato, passi che sembrano scontati visti i numeri della maggioranza su cui può contare il presidente del Consiglio.

Ieri, dicevamo, cerimonia di giuramento ed insediamento del primo ministro a Palazzo Chigi. Trattasi di un protocollo solenne e rigido, che impone passaggi determinati. Ed uno di questi è stato saltato dal premier, per la prima vera gaffe da uomo al comando.

Mario Draghi e la gaffe clamorosa

Mario Draghi
Mario Draghi (Getty Images)

Nel cerimoniale nel cortile di Palazzo Chigi, è previsto che il neo premier si fermi davanti alla bandiera italiana e le faccia gli onori del caso con l’inchino. Ebbene, Draghi ha invece tirato dritto, nono sostando davanti al vessillo. Un errore imperdonabile, chiaramente, con l’alto ufficiale di servizio che l’accompagnava, intervenuto prontamente.

Ha fermato il premier e gli ha spiegato come avrebbe dovuto procedere da prassi. Il premier è quindi tornato indietro e, davanti alla bandiera, si è inchinato. Una gaffe che ha provocato ilarità e qualche sorriso, considerato come Draghi non sia certo un politico.

Mario Draghi
Mario Draghi (Getty Images)

La gaffe di Draghi non è stata certo l’unica del neonato governo. Anche Mariastella Gelmini, al momento del giuramento, è stata colta in fallo. La deputata di Forza Italia, ora Ministro degli Affari generali e Autonomie, ha provato a recitare a memoria la dicitura di giuramento, salvo dimenticarsi le parole.