Accusa vergognosa: “Quelli come te portano il Covid”. La decisione è clamorosa

Il Covid-19 incide su ogni aspetto della vita quotidiana di tutti noi. L’ultimo episodio avvenuto in treno è particolarmente grave e ha scatenato diverse reazioni nelle ultime ore

Persone che aspettano il treno in tempi di Covid
Persone che aspettano il treno in tempi di Covid (Getty Images)

Resta grande preoccupazione per quanto riguarda la pandemia da Covid-19 in Italia. Le nuove varianti richiedono massima attenzione per evitare nuove risalite di contagi in un momento cruciale per il nostro Paese tra la campagna di vaccinazione in atto e la necessità di non sovraccaricare nuovamente il sistema sanitario. In un quadro del genere, è doveroso sottolineare le grandi difficoltà che i cittadini stanno fronteggiando in tempi di nuovo Coronavirus.

Monta la rabbia sociale, a causa delle ristrettezze economiche, dell’impossibilità di lavorare o per le restrizioni causate dalla pandemia. A volte, purtroppo, ciò degenera in episodi da condannare in toto e che, in questo caso, dimostrano anche una buona dose d’ignoranza. Quando accaduto in un treno della tratta Prato-Firenze fa discutere e ha destato grande sconcerto nelle ultime ore. Scopriamo nei dettagli cos’è successo e gli ultimi avvenimenti.

LEGGI ANCHE >>> Licenziata per aver rifiutato il vaccino Covid: un particolare fa discutere

Covid, Studentessa brasiliana starnutisce su un treno: la reazione è vergognosa

Capotreno di un treno
Capotreno in tempi di Covid (Getty Images)

Una studentessa brasiliana, come riporta ‘Repubblica’, ha starnutito per due volte su un treno della tratta tra Prato e Firenze. La reazione di una donna presente sul treno è immediata e a dir poco vergognosa. Si scaglia contro la ragazza dicendole: “Sono i neri come te a portare il virus”. Poi si sarebbe alzata per cercare il capotreno e sarebbe tornata con un uomo con la divisa blu che non si è identificato e avrebbe chiesto alla giovane di scendere dal treno. La ricostruzione è del padre della giovane di origini brasiliane in una lettera inviata a Trenitalia. 

La ragazza, che aveva rispettato e superato tutti i controlli prima di prendere il mezzo, è scesa dal treno, pensando che l’ordine arrivasse dal capotreno. In realtà, Trenitalia, venuta a conoscenza del reclamo, ha fatto presente che nessuno del personale a bordo è stato allertato o contattato e che in ogni caso la procedura non consiste nel far scendere il presunto contagiato dal treno.