Matteo Renzi quanto guadagna? Cifra record per il leader di Italia Viva

Matteo Renzi, il leader di Italia Viva, guadagna cifra notevoli: il servizio de Le Iene smaschera i politici italiani. La classifica dei top cinque

Matteo Renzi
Matteo Renzi (Getty Images)

E’ stato l’uomo determinante nelle ultime settimane Matteo Renzi; il leader di Italia Viva, infatti, ha dato il via alla crisi di governo e, successivamente alla sua caduta togliendo la fiducia a Conte ed alla maggioranza. L’ex sindaco di Firenze è sicuramente uno dei influenti sulla scena politica italiana, anche per il passato da premier.

E la carriera da parlamentare, iniziata dopo quella di sindaco della “sua” Firenze è stata decisamente redditizia per l’uomo. Sono state “Le Iene” a fare letteralmente i conti in tasca all’uomo che ha giovato non poco del suo ruolo a Montecitorio. Le sue entrate, dal 2013 ad oggi si sono decisamente decuplicate.

Il suo reddito, infatti, è passato da 98.961 euro del 2013 ad 1.037.851 del 2019, l’anno del suo “picco”. Un incremento di bel 938.890 per il leader di Italia Viva che può decisamente sorridere. Se Renzi è il parlamentare “più ricco” da quando è iniziata la sua “attività politica”, a ruota c’è Giulia Bongiorno; la leghista nel 2005 vantava 173.534 euro, diventati, nel 2019, ben 817.672.

Renzi

Matteo Renzi
Matteo Renzi (Getty Images)

L’analisi de “Le Iene“, però, colpisce davvero tutti. Andrea Marcucci è terzo nella speciale classifica, con un incremento di ben 426.040 euro; appena 83.192 euro nel lontano 1991 trasformatisi in 509.232 euro nel 2019. Altro leghista al quarto posto, il senatore Simone Pillon. Per lui un incremento di 203.243 euro, fino a 243.398 euro del 2019.

La quinta è Maria Elisabetta Alberti Casellati (FI), l’attuale presidente del Senato. La donna ha visto aumentare i suoi compensi da 41.040 del 1993 fino a 256.739 del 2019. Un servizio, quello dei colleghi di Italia Uno, che mette in evidenza come sia decisamente remunerativa – oltre che ambita – la carriera parlamentare.

Matteo Renzi
Matteo Renzi (Getty Images)

Lo stipendio base, infatti, aumenta a dismisura con bonus vari fino a toccare cifre davvero iperboliche che vanno a gravare sulle tasche dei cittadini italiani. E la differenza con i compensi dei parlamentari di altri Paesi è decisamente netta.