Covid, l’ultimo dato sul vaccino è sconvolgente: “Il potere della scienza”

Il Covid-19 continua a creare grande apprensione all’interno dell’intera popolazione mondiale, ma l’ultimo dato relativo il vaccino potrebbe rappresentare una svolta. Le ultime novità nella battaglia contro il virus

Somministrazione del vaccino per il Covid
Vaccino Covid (Getty Images)

Ormai da più di un anno, il Covid-19 ha iniziato a devastare il mondo intero. I bollettini, gli aumenti dei contagi, le terapie intensive piene sono scenari drammatici a cui purtroppo ci siamo tristemente abituati. La guardia, ancora oggi, è da tenere alta in Italia e non solo. Una nuova impennata dei contagi in un momento del genere rappresenterebbe un grave impedimento e creerebbe nuovi impedimenti per la campagna vaccinale.

Proprio l’arrivo dei vaccini ha sicuramente rappresentato una svolta nella battaglia contro il virus. Nonostante non si possa ancora cantare vittoria e permangano grandi difficoltà nel contenere la pandemia, sicuramente poter immunizzare gran parte della popolazione rappresenta una svolta decisiva. Soprattutto in giornate come oggi, in cui, in mezzo al buio, arrivano dati decisamente rassicuranti e che lasciano ben sperare circa gli esiti della lotta al virus.

LEGGI ANCHE >>> Covid, la variante sudafricana fa le prime vittime: la situazione

Vaccino Covid, nuova svolta in Gran Bretagna: “Dati incoraggianti”

Matt Hancock in conferenza stampa
Matt Hancock, ministro della Sanità del Regno Unito (Getty Images)

La situazione in Gran Bretagna è stata decisamente complicata negli ultimi mesi. L’arrivo della nuova variante ha messo in ginocchio la popolazione e il Governo è stato costretto a prendere delle decisioni molto difficili per tentare di contenere la pandemia. L’annuncio di Matt Hancock, ministro della Sanità inglese, ha, però, dato una nuova speranza nella lotta al virus: si è registrato, infatti, un calo dell’80% di ricoveri in ospedale a causa del Covid per i soggetti vaccinati con la prima dose. Come riporta l’ANSA, il ministro è parso entusiasta dei risultati ottenuti, definendo i “dati eccitanti e incoraggianti” e sottolineando il “potere della scienza”. Il numero di persone vaccinate, secondo i dati riportati, si attesterebbe a circa 20 milioni di persone.