Sanremo 2021, Ibrahimovic e non solo: quando il calcio sale all’Ariston

Alla vigilia di Sanremo 2021 continuano le polemiche per la presenza di Zlatan Ibrahimovic sul palco dell’Ariston: quando il calcio si fonde con la musica

Sanremo 2021 - Zlatan Ibrahimovic
L’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic, ospite a Sanremo 2021 (Getty Images)

Siamo alla vigilia di Sanremo e, come sempre, infuriano dibattiti e polemiche, come peraltro accade ad ogni edizione che si rispetti. Quella del 2021 sarà una versione decisamente inedita, a “porte chiuse” per usare un termine calcistico causa pandemia. Il trat d’union con quello scorso è chiaramente rappresentato da Amadeus e Fiorello, le due guide che hanno conquistato tutto il pubblico nel 2020.

Il direttore artistico e conduttore, noto appassionato di calcio, ha inglobato nel suo Festival il mondo pallonaro. Lo fece l’anno scorso quasi di riflesso con Georgina Rodriguez, compagna di Cristiano Ronaldo. La bella argentina sul palco permise al conduttore di avere il campione della Juve in platea e di inscenare una gag simpatica, considerata la fede interista di Amadeus.

Ed il calcio sarà ancor più presente in questa edizione, stavolta in modo diretto e netto. Sul palco, infatti, ci sarà addirittura Zlatan Ibrahimovic, bomber giramondo, ex Inter, oggi al Milan.

Sanremo 2021, quando Maradona salì sul palco dell’Ariston

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Amadeus, però, non è certo il primo conduttore che si porta sul palco dell’Ariston campioni calcistici. I più grandi hanno partecipato alla rassegna canora più importante d’Italia. Da Mancini a Del Piero, fino a Totti e Cassano tanto per restare in tema di calciatori “nostrani”. Campionissimi, vere e proprie star impossibili da dimenticare, come Diego Armando Maradona.

Anche per il Pibe de Oro non mancarono le contestazioni per la sua partecipazione alla rassegna. Era il 1990 ed il Diez salì sul palco dell’Ariston; due giorni dopo saltò la sfida degli azzurri contro il Genoa per mal di schiena. Una situazione non gradita ai tifosi azzurri che sul punteggio di 1-1 iniziarono a cantare “Andate tutti a Sanremo“, in aperto contrasto con la prova della squadra e l’assenza del capitano.

Amadeus e Georgina
Amadeus e Georgina (Getty Images)

Fu però proprio Gianfranco Zola, colui che sostituì l’argentino, a realizzare il gol vittoria, quello che poi sarebbe valso lo scudetto. La storia, di fatto, si ripete, con Ibra finito ko ieri ed in odore di assenza nel turno infrasettimanale di mercoledì; una situazione pronta a sollevare nuove polemiche, con i rossoneri in lotta proprio per il titolo.