Sanremo, Fiorello quasi in lacrime in conferenza: cos’è successo – VIDEO

La conferenza stampa del secondo giorno di Sanremo è “bagnata” dalle lacrime di Fiorello. La spalla di Amaudes si commuove pensando alla figlia. Ma per quale motivo?

Sanremo 2021, Amadeus e Fiorello
Amadeus e Fiorello (Getty Images)

Ha regalato il suo solito show e spettacolo ieri sera sul palco dell’Ariston, pur essendosi esibito per la prima volta nella sua vita di fronte a una sala senza persone. Fiorello però non ha perso la sua impareggiabile carica, riuscendo a usare come spunto per i suoi sketch anche le seggiolone vuote del teatro Ariston. Il comico siciliano con Amadeus ha tenuto botta di fronte al deserto, e al silenzio, della platea, capace comunque di strappare più di qualche risata alla gente a casa.

Un esordio di Sanremo tutto sommato positivo: tanto lo spettacolo sul palco dell’Ariston tra siparietti, canzoni e scene comiche che hanno visto protagonisti Amadeus, Fiorello, Ibrahimovic e Matilda De Angelis. C’è attesa ora per la seconda serata del Festival, anticipata dalla classica conferenza stampa in cui hanno parlato alcuni protagonisti della kermesse. È intervenuto anche oggi Fiorello, che però si è lasciato andare alla commozione parlando con la voce rotta da un nodo in gola. Ma per quale motivo?

Fiorello si è sfogato in conferenza parlando della situazione attuale, riferendosi in particolar modo alla giovane figlia adolescente, costretta dall’emergenza sanitaria in corso a rimanere praticamente fissa davanti al pc. Una scena che Fiore non riesce a digerire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Perché Fedez si è messo a piangere

Sanremo, Fiorello piange: “Non vive la sua vita”

Ha svestito i panni del comico e dello showman Fiorello per indossare quelli di padre. In conferenza stampa l’artista siciliano si è lasciato andare a uno sfogo che riguarda sua figlia così come tanti altri giovani, costretti a vivere una situazione comune a causa della pandemia. “Ho una figlia adolescente e vedo in lei tutti i ragazzi della sua età costretti davanti a uno schermo, a un computer” dice il co-conduttore del Festival, “e provo ancora più dolore perché si stanno abituando”.

Mia figlia non è più abituata ad uscire di casa, a vivere la vita” si sfoga Fiorello in conferenza, lasciando intravedere il suo lato più umano e paterno.