Finale Masterchef: Mauro Colagreco, il “The Best” che ‘viene’ da Chieti

Poche ore alla messa in onda della serata finale di MasterChef Italia. La decima edizione del talent di cucina chiude con Mauro Colagreco, chef italo argentino 3 stelle Michelin.

masterchef selezioni
I tre giudici di Masterchef – Screen tv

Non poteva che chiudere con un grande nome, forse il nome più grande, la decima edizione di Masterchef Italia. Questa sera su Sky andrà in onda la serata finale del talent di cucina più seguito: Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli eleggeranno l’aspirante chef più bravo d’Italia tra i quattro concorrenti rimasti in gara. Aquila, Antonio, Irene e Monir si toglieranno il grembiule per indossare la tanto ambìta giacca, ma solo uno di loro riuscirà a diventare il decimo master chef italiano.

Per farlo dovranno superare le ultime prove che si presenteranno loro di fronte, passi finali per poter arrivare a presentare il proprio menu nella sfida in cui saranno liberi di decidere portate e ingredienti, servendoli poi ai tre giudici. Per arrivarci però bisognerà convincere anche un altro giudice: Mauro Colagreco, chef italo argentino proprietario del ristorante Mirazur di Mentone, al confine tra Italia e Francia.

Sarà protagonista anche lui nel corso della prima parte della serata finale e metterà alla prova i concorrenti rimasti in gara. Ma chi è lo chef Colagreco? Forse il suo nome ai più non dirà molto, ma si tratta di uno dei più importanti esponenti del movimento gastronomico contemporaneo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Finale Masterchef, cosa fanno oggi gli altri vincitori 

Mauro Colagreco alla finale di Masterchef: il suo è il miglior ristorante del mondo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mauro Colagreco (@maurocolagreco)

Nell’ultima edizione del The World’s 50 Best (quella del 2019), che premia i migliori ristoranti del mondo, vinse proprio il Mirazur di Mauro Colagreco, situato in Costa Azzurra (a Mentone) poco dopo il confine italiano. Nonostante lo chef sia di nazionalità argentina le sue origini sono italiane, come si può intuire dal cognome. I nonni di Colagreco, emigrati in Sudamerica, provenivano da Chieti e lui non ha mai rinnegato le radici che lo legano al Bel Paese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mauro Colagreco (@maurocolagreco)

Una gavetta la sua sotto grandi nomi come Bernard Loiseau, Alain Ducasse e Alain Passard, maturando un’esperienza che ha fatto sì che diventasse il primo chef argentino a conquistare le tre Stelle Michelin. Nel 2019 il trionfo al 50 Best, a coronamento di una scalata che in poco tempo l’ha portato ai vertici della cucina contemporanea mondiale.