Pfizer, Moderna o Astrazeneca: ecco quale vaccino ha ricevuto Mattarella

Questa mattina il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto la sua dose del vaccino anti Covid. Il numero uno dello Stato si è recato allo Spallanzani: ecco quale farmaco gli è stato somministrato.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella (Getty Images)

Anche il Presidente della Repubblica ha ricevuto la prima dose del vaccino anti Covid. Il numero uno dello Stato si è recato questa mattina presso lo Spallanzani di Roma per la somministrazione del farmaco. Sergio Mattarella ha atteso il suo turno in fila e, come da protocollo, anche lui dopo l’iniezione ha aspettato i 15 minuti canonici per l’eventuale manifestarsi di qualche effetto collaterale.

A Roma è in corso la campagna di vaccinazione per tutti coloro che sono nati nel 1941 o negli anni precedenti e il Presidente della Repubblica, 79 anni (80 a luglio), è rientrato in questa fascia. Come molti altri suoi coetanei quindi è stato convocato e al momento opportuno ha ricevuto la prima somministrazione. Il tutto è stato testimoniato da un tweet del Quirinale, che ha condiviso una foto di Mattarella mentre era in attesa del suo turno. Ad accogliere il capo dello Stato c’erano il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia e l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Ma quale vaccino ha ricevuto Mattarella? Al Presidente della Repubblica è stato somministrato quello di Moderna, considerato il più adatto per chi ha 80 anni o più.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Cos’è il treno sanitario appena inaugurato 

Mattarella riceve il vaccino anti Covid: il racconto dei presenti

Repubblica ha riportato le parole di alcuni pazienti che, come Mattarella, questa mattina hanno ricevuto la propria dose del vaccino anti Covid. “Era vicino a me e mi ha salutato, gran bella persona” confessa una sua coetanea, mentre un altro rivela: “Ero vicino al presidente ma sinceramente ero troppo nervoso per salutarlo“.

Vaccino Covid siringa
Mattarella vaccinoaccino per il Covid-19 – Immagine di repertorio (Getty Images)

Per l’occasione lo Spallanzani è stato blindato e non è stato permesso l’ingresso a nessun giornalista all’interno della struttura per ragioni di sicurezza. Intanto questa mattina si è anche tenuta una riunione del CTS per studiare l’andamento della curva dei contagi e studiare eventuali nuove misure da adottare per contenere la diffusione del Covid.