Ema, comunicazione UFFICIALE: la decisione su AstraZeneca

E’ stato appena annunciato il responso positivo da parte dell’Ema sul vaccino Astrazeneca precedentemente stoppato in Europa. Ecco i dettagli

Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea
Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea (fonte Getty Images)

Dopo uno stop cautelativo in ben 16 paesi dell’Unione Europea, l’Ema ha dato il suo verdetto sul vaccino Astrazeneca. Per l’Agenzia europea del farmaco il vaccino anti-Covid è efficace e sicuro e quindi proseguirà la campagna vaccinale.

Dopo alcuni casi di trombosi sospetta, alcuni paesi europei a partire dalla Germania avevano deciso di stoppare, in via del tutto cautelativa, la somministrazione del vaccino anglo-svedese. Ben 16 paesi europei avevano assunto tale decisione e pertanto l’Ema è stata costretta a rivedere i suoi piani e a studiare i casi sospetti. Oggi è arrivato il verdetto e a quanto pare il responso dell’Agenzia è chiaro.

Per la direttrice dell’Ema, i benefici del vaccino Astrazeneca sono assolutamente molto superiori ai rischi. Inoltre l’Agenzia ha fatto sapere di non aver riscontrato particolari evidenze problematiche legate alla qualità dei lotti. Dunque, la campagna vaccinale potrà riprendere in sicurezza ma non manca lo scetticismo da parte dei più.

LEGGI ANCHE >>> Covid, uomo positivo 37 giorni dopo il vaccino Pfizer: svelato il motivo

Ema, cosa succederà adesso?

Vaccino Anti-covid
Vaccino Anti-covid (fonte Getty Images)

In Inghilterra il vaccino anglo-svedese è stato somministrato a più di 10 milioni di persone e gli effetti sono davvero sorprendenti. Poche centinaia di casi e alcune decine di morti al giorno. Questo è quanto si spera anche nel resto d’Europa dove, dopo la sentenza dell’Ema, riprenderà la campagna vaccinale.

L’Agenzia europea del farmaco non ha negato l’esistenza di alcuni casi avversi ma si riserva di continuare ad indagare. La Direttrice ha fatto sapere inoltre che, secondo  i dati registrati, i casi di trombosi tra i soggetti vaccinati sono inferiori a quelli calcolati tra i soggetti non ancora vaccinati.

Nella giornata di ieri il Presidente Mario Draghi aveva sottolineato che la sospensione della campagna era stata una decisione necessaria ma temporanea. Oggi da Bergamo ha dichiarato che qualsiasi responso fosse arrivato dall’Ema, la campagna sarebbe ripresa a gonfie vele nei prossimi giorni.