Covid-19, il bollettino del Ministero Della Salute del 19 marzo 2021

Il bollettino quotidiano del ministero della Salute attesta una crescita costante di nuovi casi covid-19. A preoccupare sono le terapie intensive.

Bollettino covid 19 marzo
Il bollettino Covid di oggi, 19 marzo (fonte: Youtrend)

Il ministero della Salute ha pubblicato il bollettino odierno sulla situazione dell’epidemia da covid-19 in Italia. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi registrati sono 25.735, 800 in più rispetto a ieri a fronte anche di un più alto numero di tamponi effettuati. Questi ultimi, infatti, sono stati oggi 364.822. Ricordiamo che da qualche settimana il numero dei test fatti ogni giorno è schizzato vertiginosamente perché nel computo vengono contati anche quelli antigenici (i famosi test rapidi) oltre che quelli molecolari.

Nonostante il leggero aumento dei contagi rimane stabile il tasso di positività che si attesta a 7,05%. Scende leggermente il numero delle vittime, oggi 386. Ieri invece erano state 423. A preoccupare maggiormente è invece il dato delle terapie intensive. Sono in totale 3.364 i pazienti ricoverati, con 244 nuovi ingressi mentre i pazienti in più rispetto a ieri, al netto delle uscite, sono 31.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Covid, arriva il terzo lockdown: le novità per le scuole e i negozi

Covid-19: oggi la decisione sui colori delle regioni da lunedì

L’Rt nazionale resta stabile a 1,16, mentre entro stasera il ministro della Salute Roberto Speranza dovrebbe firmare l’ordinanza con la quale da lunedì le regioni cambieranno colore in base al loro indice di contagio. Brutte notizie in arrivo per la Sardegna: l’isola che per qualche settimana si è goduta la zona bianca potrebbe passare dall’inizio della prossima settimana in zona arancione. Infatti, secondo il Dpcm di marzo, fino a Pasqua nessuna regione potrà restare in zona gialla pur avendo dati che rientrano in quei parametri.

Potrebbe invece essere promosso il Molise che da rosso diventerebbe arancione. Resta in lockdown duro la Lombardia nonostante l’indice Rt si attesti sull’1,13, dato che le permetterebbe di scendere alla fascia che permette allentamenti.