Mara Venier, lo scivolone su Matilda De Angelis: “Perchè fai così”

Momenti di ilarità e piccolo imbarazzo negli studi di Domenica In. Mara Venier e Matilda De Angelis protagoniste di un siparietto apparentemente ‘hot’. Cosa si sono dette.

Matilda De Angelis Bacio Sanremo
L’attrice sul palco di Sanremo (Facebook)

Grande ospite di oggi negli studi di Domenica In l’attrice Matilda De Angelis. L’artista, che è salita sul palco dell’Ariston per fare da spalla a Amadeus durante una serata del Festival, è tra le personalità del mondo dello spettacolo più chiacchierate in questo momento. Lo scorso dicembre l’uscita su Netflix dell’Isola delle Rose, poi l’apparizione appunto a Sanremo e ora protagonista anche di una serie tv su Rai 1 dedicata a Leonardo.

Attrice dal grande talento e ragazza bellissima, la De Angelis è stata ospitata oggi negli studi del talk show di zia Mara. Le due, involontariamente, si sono rese protagoniste di un simpatico siparietto. Durante le battute iniziali dell’intervista infatti l’ospite parlando del suo segno zodiacale, ha dichiarato di essere vergine. Termine evidentemente frainteso dalla Venier, che è rimasta quasi incredula dall’affermazione della De Angelis, salvo poi scoppiare in una risata frenetica.

Che stupida che sei. Perché fai così?” ha detto l’ospite divertita, mentre la Venier continuava a ridere. Un piccolo siparietto che ha animato il pomeriggio domenicale di Rai 1.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Bellissima Matilda, un bacio che emoziona tutti

Matilda De Angelis a Sanremo: “Terrorizzata”

Parlando proprio della sua esperienza a Sanremo, Matilda De Angelis ha ammesso quanto fosse terrorizzata dall’idea di esibirsi in live. “Ero terrorizzata. Il fatto della diretta. Al cinema se sbagli la rifai. Lì a Sanremo o la va o la spacca” ha dichiarato l’attrice, che comunque se l’è cavata alla grande sul palco dell’Ariston, guadagnando ampi consensi.

Parlando poi della serie tv su Leonardo, che a breve andrà in onda proprio su Rai 1, la De Angelis si è espressa senza mezze misure: “Meglio così che una rottura di pa**e di documentario sulla vita di Leonardo”. Affermazione che, forse, andrà un po’ di traverso agli storici.