Harry Potter, l’annuncio di Rupert Grint: “Torno a fare Ron a una condizione”

Tra i personaggi più amati di tutta la saga di Harry Potter, Rupert Grint non ha mai nascosto il desiderio di tornare nei panni di Ron Weasley. L’attore torna a parlare di questa possibilità: “A una condizione”.

Rupert grint
Getty Images

Sono passati dieci anni dall’uscita dell’ultimo film di Harry Potter, I doni della morte. Una decade in cui gli attori protagonisti della saga hanno inevitabilmente abbracciato altri progetti, sono stati impegnati in altre produzioni più o meno di successo. 10 anni in cui, però, sono stati sempre accomunati da una stessa domanda e curiosità rivolta loro sia dai fan che dai giornalisti di settore. Ci sarà un ritorno di Harry Potter sul grande schermo?

Gli attori protagonisti non hanno mai negato la possibilità di un nuovo film, ma la loro opinione conta ben poco ai fini della realizzazione di un’altra pellicola. Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, per quanto ormai adulti, saranno ricordati per sempre per il loro ruolo di giovani maghi in una delle saghe più celebri e di successo della storia del cinema.

Mentre l’autrice dei libri, J.K. Rowling, è alle prese con un nuovo lavoro su “Animali Fantastici“, Ruper Grint è tornato a parlare della possibilità di impersonare nuovamente Ron in un film di Harry Potter. Ma, ha specificato, lo farà ad una sola condizione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Harry Potter, l’attore rinnega tutto: “Imbarazzante”

“Di nuovo in Harry Potter solo se…”

In un’intervista a Esquire Rupert Grint ammette la possibilità di poter tornare nei panni di Ron Weasley in un nuovo film della saga, ad una sola possibilità però: a patto che con lui ci siano anche i suoi due compagni di avventure.

Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint
Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, protagonisti della saga (GettyImages)

Solo se lo faranno anche Emma Watson e Daniel Radcliffe, ovvero gli interpreti di Hermione e Harry Potter, Rupert sarebbe disposto a interpretare nuovamente il ruolo del rossastro mago britannico. Che, nel film, si lega sentimentalmente proprio a Hermione.