Simona Ventura fa infuriare Matteo Bassetti: la lite in studio fa il giro del web

Dura lite in diretta a “Carta bianca” su Rai 3 fra Simona Ventura e il professor Matteo Bassetti. Lo scontro sta già facendo il giro del web

simona ventura sorride
Simona Ventura (screenshot dal video di Instagram)

La personalità vulcanica della conduttrice Simona Ventura ha colpito di nuovo. Questa volta la sua verve si è manifestata nello studio di “Carta bianca”, talk show di Rai 3 condotto da Bianca Berlinguer. Qui la presentatrice ha avuto un diverbio molto acceso con il Direttore della Clinica Malattie Infettive Policlinico San Martino di Genova, prof. Matteo Bassetti. La causa dell’alterco è stata una dichiarazione della Ventura a proposito della sua esperienza col Covid-19.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Simona Ventura pronta a tornare: “Nuovo percorso, ma una cosa mi rattrista”

La lite in diretta fra Simona Ventura e Matteo Bassetti

Simona Ventura sorride
Simona Ventura (Instagram)

La discussione inizia quando l’ex presentatrice de “L’Isola dei famosi” afferma di aver iniziato una cura farmacologica, sotto consiglio di un’amica, all’epoca della sua positività al Covid-19. Il prof. Bassetti non ci sta e risponde: “Guardi, scusi, lei fa la conduttrice, io faccio il medico, quindi, se permette, ascolti quello che i medici dicono perché se facciamo fare i medici ai conduttori televisivi, allora non va più bene“. La conduttrice controbatte dicendo: “Ma io non ho fatto questo, ho solo detto quello che è successo a me“.

A questo punto la tensione in studio è alta e il diverbio raggiunge l’acme, Bassetti dichiara: “Quello che hanno fatto con lei è un errore, perché se lei non aveva sintomi è un errore prescriverle quelle cure; se noi facciamo una lastra a tutti quelli che hanno il tampone positivo, il 95% ha un’interstiziopatia, cioè hanno un tropismo per il polmone, ma avere un principio di polmonite non vuol dire avere un’embolia polmonare; avere un principio di polmonite non vuol dire aver bisogno del cortisone. Queste cose bisogna dirle, perché se no le persone si cureranno in maniera inadeguata“. La conduttrice replica affermando di avere comunque diritto di parola per poter raccontare la sua esperienza.