Covid, operatore sanitario non vaccinato: scoppia il focolaio in ospedale

Il Covid-19 continua a imperversare complicando terribilmente la vita di tutti noi. L’avvento dei vaccini sembra essere l’unica arma possibile per battere la pandemia: l’ultimo focolaio fa discutere

Dose Vaccino Covid-19
Una dose di vaccino Covid-19 (Getty Images)

La battaglia contro il Covid-19 resta ancora argomento decisamente scottante sui tavoli della politica e della sanità italiana. Il virus continua ad imperversare e a mietere vittime, causando grandi problemi in tutta la società. Il nuovo Coronavirus, infatti, ha inevitabilmente cambiato la nostra società e il nostro stile di vita e ormai da più un anno non permette di condurre una vita ‘normale’ e senza vere e proprie restrizioni. L’avvento del vaccino a fine dicembre ha rappresentato una vera e propria svolta per immunizzare la popolazione e tentare nel giro di alcuni mesi di uscire dalla pandemia.

Il vaccino è stato somministrato per primi agli operatori sanitari. Una scelta che ha portato ora grossi vantaggi nella lotta alla pandemia. I dati, infatti, sono impressionanti e vedono una netta diminuzione dei contagi e dunque dei decessi tra gli operatori sanitari. Una svolta che fa comprendere quanto sia importante in questa fase ricorrere alle vaccinazioni. Alcuni episodi, però, continuano a far discutere non poco. Ecco le ultime novità a riguardo.

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, il bollettino del Ministero della Salute del 24 marzo

Covid, l’operatore sanitario non ha fatto il vaccino: nuovo focolaio

Covid nuova variante
Covid nuova variante (Fonte Getty Images)

Se da un lato le vaccinazioni effettuate hanno permesso una sostanziale riduzione dei contagi, dall’altro fa discutere quanto successo nelle ultime ore a Lavagna, in provincia di Genova. Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha fatto il punto della situazione su quanto stava accadendo. Un operatore sanitario non vaccinato, infatti, sarebbe alla base di un nuovo cluster. Infatti, oltre al suddetto operatore sono 9 i pazienti contagiati con il Covid-19 e di questi otto ricoverati del reparto di Medicina. Un accadimento che fa discutere e fa comprendere come i vaccini siano l’unica vera soluzione per uscirne.