Detto Fatto, Gabriella Carlucci sulla sorella: “Perché non lavoriamo insieme”

Gabriella Carlucci si abbandona ad una confessione sulla celebre sorella nel programma Rai condotto da Bianca Guaccero “Detto Fatto”

gabriella carlucci sorride
Gabriella Carlucci (getty images)

La politica e conduttrice televisiva Gabriella Carlucci fa alcune confessioni a Bianca Guaccero nel corso della puntata del contenitore pomeridiano di Rai 2 “Detto Fatto”. Qui Gabriella ha rivelato il perché non abbia più avuto modo di lavorare in televisione con la sorella Milly, ad oggi volto di punta di Rai 1.

Un tempo le tre sorelle Carlucci, Gabriella, Anna e Milly, formavano un trio di donne artiste molto in voga nell’ambito dello spettacolo italiano. Negli anni ’80 avevano toccato l’apice del successo ma, ad un certo punto, hanno deciso di intraprendere strade molto diverse. Oggi la sorella di Milly e Anna Carlucci rivela i motivi di tale decisione in diretta sulla Rai ospite di Bianca Guaccero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Milly Carlucci, le sue parole commuovono Carolyn Smith: “Ora voglio dirlo”

Le motivazioni dietro le scelte lavorative di Milly e Gabriella Carlucci

milly carlucci conduce
La nota conduttrice televisiva Milly Carlucci, sorella maggiore di Gabriella (getty images)

La conduttrice e politica rivela ai microfoni di “Detto fatto” che, in accordo con le sue sorelle: “Abbiamo deciso di non lavorare più insieme perché la gente si sarebbe stufata, immaginate se ci fossero tre sorelle Carrà o tre fratelli Baudo”.

A differenza della sorella maggiore e minore, infatti, Gabriella ha intrapreso una carriera politica di grosso successo, che l’ha portata a ricoprire ruoli molto importanti. È stata infatti Sindaco di Margherita di Savoia e Deputato della Repubblica italiana nelle legislature XIV, XV e XVI.

La politica ha poi ulteriormente specificato a Bianca Guaccero che, assieme a Milly e Anna: “Abbiamo deciso di fare cose completamente diverse per distinguerci anche se la gente a volte ci confonde perché abbiamo lo stesso modo di fare e la stessa voce”.