Concerto anti Covid: tamponi e zero distanziamento, 5000 persone- FOTO

Grazie al vaccino si vede finalmente la luce in fondo al tunnel creato dalla pandemia. Come sarà la vita dopo il Covid? Come parteciperemo agli eventi? Un concerto con 5000 persone potrebbe ‘spiegarcelo’.

Tampone Covid
Tampone Covid (dal web)

Qualche settimana fa in Olanda, all’interno di una discoteca, si era tenuto un interessante esperimento. Un migliaio di persone raccolte nella sala da ballo, costantemente monitorate da un’equipe medica, per capire come poter organizzare un possibile evento di questo tipo in tempo di Covid. Per capire, principalmente, quando potenzialmente possa circolare il virus in un luogo chiuso e con le persone intente a ballare e cantare, seppur in numero ridotto.

Un esperimento simile si è svolto di recente a Barcellona: nella principale città della Catalogna è stato organizzato un concerto al quale hanno partecipato 5000 persone. L’obiettivo è capire se, già nella prossima estate, si potrà tornare a organizzare eventi simili con tutti i controlli del caso.

Il concerto infatti si è tenuto dopo aver sottoposto tutti i partecipanti a un test antigenico e tutti indossavano la mascherina FFP2. Una volta superato l’ingresso non c’era più l’obbligo del distanziamento sociale, al punto che l’intero concerto si è svolto come in epoca “pre Covid“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Olanda: il test della serata in discoteca

Covid, Love of Lesbian in concerto: ci sono 5000 persone

Dopo più di un anno senza vederci, abbiamo una voglia infinita di risalire sul palco“, hanno ammesso nei giorni scorsi i Love of Lesbian. Un esperimento che alimenta la speranza degli organizzatori, e degli artisti, di poter tornare presto ad allestire eventi di questo tipo, per quanto possibile simili a quelli ai quali eravamo abituati a partecipare fino a 13 mesi fa.

Prima di poter prendere parte al concerto tutti coloro che avevano acquistato il tagliando (prezzo circa 30 euro) hanno svolto il test antigenico, coloro che sono risultati negativi hanno quindi ricevuto un codice sul cellulare che ha reso valido il loro biglietto. Con i test effettuati è emerso che solo 6 dei 5.000 spettatori sono risultati positivi al Covid.