Covid-19, il bollettino del Ministero Della Salute del 30 marzo 2021

I dati dell’epidemia da Covid-19 aggiornati al 30 Marzo 2021 sono stati diramati dal Ministero della Salute tramite il consueto bollettino. 

professionisti del settore sanitario
Professionisti del settore sanitario impegnati nell’emergenza Covid (getty images)

Il Ministero della Salute, tramite il consueto bollettino, ha reso noti i dati di oggi 30 marzo 2021, relativi ai contagi Covid-19. I nuovi contagi in Italia sono pari a 16.017 con una diminuzione di svariate unità rispetto al dato di ieri. I tamponi effettuati sono stati 301.451. Occorre tenere a mente che questi dati sono da riferirsi sia ai tamponi molecolari che ai test antigenici. Il tasso di positività scende ed è pari al 5,3% (circa il 3% in meno rispetto alla giornata di ieri).

Il numero delle vittime del coronavirus di oggi si attesta a 529 morti. I ricoveri in terapia intensiva diminuiscono (-5) anche se aumentano i ricoveri negli altri reparti (+68).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Covid, mascherine obbligatorie in spiaggia: la regola per l’estate spiazza

Covid, le festività pasquali e la campagna vaccinale

dose vaccino anti covid
Dose di vaccino anti-Covid (getty images)

Pasqua è alle porte e gli italiani dovranno trascorrere la giornata di festa lontano dai propri cari, così come è stato per il Natale, a causa del Covid-19. Dopo quelle dello scorso anno passate in lockdown, anche quest’anno le celebrazioni della ricorrenza più importante per la religione cristiana dovranno subire restrizioni legate alla pandemia. Ci si potrà spostare, infatti, una sola volta al giorno e non più di due adulti per andare a trovare un parente o un amico. Bisognerà, però, fare ritorno a casa entro le 22 dal momento che il coprifuoco rimane in vigore.

Intanto si preannuncia l’arrivo in Italia del vaccino “Johnson & Johnson” che dovrebbe risultare immediatamente efficace dopo una sola dose, al contrario degli altri per i quali ne servono due. Dopo le polemiche su Astra Zeneca, l’arrivo di Johnson & Johnson potrebbe contribuire di molto all’accelerazione della campagna vaccinale, anche in virtù del fatto che si tratta di un vaccino monodose.